In bici tra Sestriere, Monginevro e Verdon

8 Luglio 2016

29 giugno / 2 luglio 2016 – 780 km – 42 ore – 8050 m disl.

francia-1

Considerazioni preliminari

Il progetto di questo viaggio era quella di un effettuare un anello ciclistico che, attraversando il Piemonte, arrivasse in Francia per imboccare la strada del Verdon (meta del tour) e rientrasse in Italia passando dalla costa.

francia-2

Anche per questo viaggio è stato fondamentale aver pianificato in anticipo il viaggio su Strava per poterne poi seguire la traccia su smartphone con LOCUSMAP.

Per la ricarica delle periferiche USB ho utilizzato questa volta un Powerbank da 16 KmAh.

francia-3

29/6/16 Ovada – Perosa Argentina – 171 km – 1360 m. disl.

Superate le zone di Alto Monferrato e Langhe (40/50 km circa) la tappa si presenta pianeggiante, ma mai monotona. Arrivo a Perosa A. in tempo per montare la tenda in un’area pic nic, preparare e consumare la cena e rifugiarmi in tenda appena in tempo perché comincia a piovere e pioverà, a fasi alterne, per tutta la notte.

francia-4

30/6/16 Perosa Argentina – Chorges – 136 km – 2315 m. disl.

Il cielo oggi è sereno.Arrivo a Sestriere (2035 m) mangio un panino, scatto le foto di rito e ricomincia a piovere cosicché oggi sono costretto a testare l’abbigliamento anti-pioggia. Il successivo passo è il Monginevro: 1860m. Entrambi i passi sono “pedalabili” e non presentano mai tratti estremi. I temporali si susseguono per tutta la giornata. Viste le nuvole nere e i tuoni in avvicinamento trovo nel tardo pomeriggio un tetto provvidenziale sotto il quale passare la notte. Si tratta di un capanno adibito a deposito sale. Approfitto del riparo per far asciugare la tenda umida dal precedente bivacco.

francia-5

1/7/16 Chorges – Verdon – 164 km – 1770 m.disl.

Dopo i temporali del giorno precedente, oggi il cielo è terso. Arrivo nel pomeriggio ad imboccare la gola del Verdon dopo aver superato il paese di Moustiers e osservato dall’alto il lago Sainte Croix (qui sfocia il fiume dopo un percorso di 21 km nella gola) e decido di cominciare oggi stesso il giro delle creste.

francia-10

La partenza e l’arrivo sono situati nel minuscolo paese di La Palud: 23 km in totale, massima quota:il colle di Baume posto a 1314 m. Il tour va percorso in senso orario perché la strada è stretta per due auto che si incrocino, ma non c’è problema per una bicicletta e infatti,ignaro,imbocco la strada in contromano…

francia-6

La luce quasi frontale del pomeriggio non è adatta alle foto, ma non posso certo aspettare l’ora propizia, così, tra uno scatto e l’altro, percorro metà dell’anello delle creste quando, un po’ per la stanchezza, un po’ per la paura di non trovare di meglio,decido che per oggi basta così e scelgo un boschetto di pini per il bivacco notturno.

francia-7

2/7/16 Verdon – Arenzano – 308 km – 2600 m.disl.

Al mattino quando riparto è subito salita dura al 10-15% ma la temperatura del mattino e il riposo ritemprante fanno sì che non me ne accorga.

francia-8

Arrivato in vetta potrei abbandonarmi al piacere della discesa ma, anche qui, è una sosta continua per scattare foto. Il Verdon è uno dei paesaggi più belli che abbia mai visto. Inoltre le pareti verticali esercitano su di me, ex arrampicatore, un fascino irresistibile. Ero convinto che quella di oggi fosse una tappa in discesa, ma mi devo ricredere: un continuo sali-scendi sino al colle di Valferrière (1169 m) sino a quando, verso le 14, arrivo a Cagnes sur Mer e comincia il trafficato tratto costiero. Alle 18 sono a Xxmiglia.

francia-12

Decido di proseguire sino a casa con una tappa di ultra-cycling. Pausa di un’ora circa per rifocillarmi e ricaricare il gps poi si riparte. E’ l’occasione per verificare la tenuta fisica e mentale su una lunga distanza e pure per capire come si viaggia di notte.

francia-9

A Sanremo imbocco la bella ciclabile che termina a S.Lorenzo (quasi 24 km). Oggi è sabato e c’è molto traffico sull’Aurelia, nonostante la partita della Nazionale calcio, ma sono sicuramente molto visibile e tutte le auto mi superano a debita distanza. Dopo altri due tratti di ciclabile(Varazze e Arenzano) arrivo a casa alle 2,50.

francia-13

Fonte | viagginbici.altervista.org

Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti