MENU
vota pinzuti

Con Bikeitalia tra Garda e dintorni: foto e resoconto

News • di 27 Settembre 2016

bikeitalia-garda-1

Nel week end appena passato si è svolta la terza vacanza di gruppo Bikeitalia. Quella dove abbiamo pedalato è una zona collinare a sud del lago di Garda, denominata Terre del Custoza, ma non è mancato naturalmente un giro lungo le sponde del lago, la domenica mattina.
Come ogni appuntamento di gruppo, abbiamo privilegiato lo stare insieme, le degustazioni e le soste culturali al numero di chilometri da percorrere, che comunque non sono stati pochi – più o meno 45 al giorno.

bikeitalia-garda-4

Il venerdì sera ci siamo trovati all’Hotel Dolci Colli di Peschiera del Garda, un bike hotel ideale come base per una vacanza in bici in quanto dotato di bike room chiusa e videosorvegliata, bici a noleggio anche elettriche, transfer a disposizione per gli spostamenti da e verso la stazione di Peschiera, e auto di supporto per il gruppo.
La prima cena è stata utile per conoscerci e partire per il giro in bici il mattino seguente già abbastanza affiatati.

bikeitalia-garda-3

Il giro del sabato è stato intenso e sorprendente per molti motivi: la ciclabile del Mincio attraversa paesaggi suggestivi ma anche borghi storici, su tutti Borghetto, dove si trovano ancora case di pietra e mulini. Lasciata la ciclabile ci siamo addentrati nelle Terre del Custoza, e non ci aspettavamo che in questa zona, conosciuta ai più per il lago di Garda, si estendessero colline attraversate da strade secondarie che ricordano molto la Toscana.

bikeitalia-garda-10

Il pranzo è stato per molti un’esperienza di arricchimento: ci siamo fermati presso un’azienda vinicola e di prodotti tipici a conduzione familiare, Venciu, dove Federico, il figlio che da qualche anno si occupa della gestione della cantina, è stato coinvolgente e semplice nel presentare la propria attività, animata in primo luogo dalla passione per il proprio lavoro e dal rispetto del territorio.

bikeitalia-garda-5

bikeitalia-garda-11

Le Terre del Custoza sono anche un luogo storicamente evocativo: teatro di battaglie durante il Risorgimento italiano, ne abbiamo conosciuto alcuni cenni storici grazie a Fabio, guida di Bike Experience e del gruppo Bikeitalia per l’occasione.
Nell’arco della giornata, va detto che ci è capitata qualche grana come una foratura e un deragliatore acciaccato, ma per fortuna la presenza della guida e dell’auto al seguito hanno scongiurato problemi maggiori, sostituendo una bici in poco tempo e permettendoci di proseguire il giro in tranquillità.

bikeitalia-garda-2

Entrambe le sere abbiamo pernottato all’Agriturismo Corte Salandini, una tenuta immersa nel verde a due passi dalla ciclabile del Mincio. Un’ala della struttura in pietra, le tavole apparecchiate con tovaglie a quadri e imbandite per la colazione di marmellate fatte in casa, ne fanno un luogo d’altri tempi ed era impossibile non apprezzarne l’atmosfera.

bikeitalia-garda-12

La domenica abbiamo pedalato lungo le sponde del lago di Garda: il paesaggio è sempre incantevole e non ha bisogno di presentazioni, anche se non eravamo gli unici a volerci godere la giornata di sole e così la pista ciclopedonale era molto frequentata da pedoni, cosa che ci ha costretto a tenere un ritmo un po’ lento, ma tutto sommato non è nella nostra filosofia badare alla velocità e alla prestazione.

bikeitalia-garda-8

A metà mattina abbiamo raggiunto Bardolino dove è stata d’obbligo una degustazione del vino che prende il nome dalla località stessa. Dopo un bicchiere e qualche stuzzichino, abbiamo ripreso a pedalare verso Peschiera lungo una strada bianca che si snoda tra colline e vigneti, forse la più bella paesaggisticamente tra quelle percorse.
Alle 2 siamo poi tornati all’Hotel Dolci Colli per il pranzo dopo il quale abbiamo trascorso un’ora a bordo piscina di meritato riposo.

bikeitalia-garda-9

Il bilancio della vacanza insomma è stato positivo: chi viaggia in bici d’altra parte è quasi sempre una persona affabile e aperta, disposta a fare qualche fatica e a condividerla con nuovi amici, in cambio di paesaggi ed esperienze che difficilmente sarebbero fruibili durante un viaggio in auto. Ci siamo sorpresi inoltre di come in soli due giorni di compagnia siamo arrivati ad un livello di affiatamento notevole, come se fossimo stati insieme una settimana: il potere della bicicletta, è anche questo.

Se lo stile dei viaggi Bikeitalia vi piace, se amate la natura e la bici, la buona tavola e la compagnia, saremo felici al prossimo appuntamento di avervi con noi!

bikeitalia-garda-6






Una risposta a Con Bikeitalia tra Garda e dintorni: foto e resoconto

  1. Ughetta ha detto:

    Questa è stata la mia prima esperienza da cicloturista e devo dire è stata eccezionale. Abbiamo visto posti splendidi, mangiato e bevuto alla grande, conosciuto persone aperte e appassionate e soprattutto ho scoperto che il cicloturismo è un modo fantastico per conoscere davvero a fondo il territorio e vedere il mondo con occhi diversi.. Sicuramente sarò con voi al prossimo we!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *