MENU
viaggi girolibero

CosmoBike Show 2017 dà spazio agli operatori del settore cicloturistico

News • di 26 Giugno 2017

cicloturista

Anche quest’anno al CosmoBike Show di Verona (15-18 settembre) tornano due iniziative dedicate al cicloturismo: l’area CosmoBike Tourism e l’Italian Green Road Award.

Fra stato centrale e regioni, gli investimenti nel settore del cicloturismo nei prossimi anni saranno pari a 700 milioni: è necessario, per territori e aziende, farsi trovare pronti a sfruttare questa opportunità ed intercettare la domanda di percorsi e servizi da parte dei cicloturisti europei. Anche partecipando al CosmoBike Show.

ciclovie nazionali

Si potranno così porre le basi per accogliere parte dei 5,7 milioni di cicloturisti tedeschi pronti a scoprire la nostra penisola; senza dimenticare i loro colleghi austriaci, svizzeri, olandesi… Un enorme bacino di potenziali visitatori pronti a spendere i loro soldi anche in misura maggiore rispetto ai turisti che si spostano in auto (79$ al giorno contro 58,24, secondo uno studio dell’Università del Montana).

CosmoBike Tourism

espositori cosmobike tourism

CosmoBike Tourism è un’area tematica all’interno del CosmoBike Show. Nell’edizione del 2016 erano presenti 25 operatori del settore, cifra che sarà probabilmente superata quest’anno. Essere presenti al CosmoBike Tourism è un’ottima occasione per presentare le proprie attività; per conoscere i colleghi e concorrenti; per stringere delle partnership ed allargare il proprio business.

Le attività legate al cicloturismo sono molte, e molto varie; essendo un settore in espansione, c’è sempre qualche nuova idea da cui trarre spunto. I rappresentanti delle catene di alberghi che vogliono puntare sul cicloturismo potranno ad esempio ascoltare le proposte di operatori specializzati nel noleggio di bici. Gli enti del turismo potranno presentare i propri territori alle agenzie che organizzano viaggi in bici, per aumentare il numero di arrivi di cicloturisti. E così di seguito. L’importante è allargare la propria rete di contatti, far rimbalzare un po’ di idee, e cominciare a trasformarle in realtà.

ludovica casellatiLudovica Casellati, direttore responsabile di viagginbici.com e organizzatrice del CosmoBike Tourism, afferma: “Non ci sono molti eventi in Italia che riescono a coinvolgere 60.000 persone focalizzate su di un tema specifico. Nel settore del cicloturismo l’informazione ha ancora poche voci, noi siamo sicuramente la più autorevole e profilata sul turismo in bicicletta, ma la grande opportunità che offre il salone del turismo in bicicletta è quella di far conoscere al pubblico i territori da una prospettiva bike che dà loro la grande opportunità di destagionalizzare. La bicicletta infatti  è perfetta per la primavera e l’autunno stagioni morte turisticamente per la maggior parte delle destinazioni. A Cosmobike Turism i visitatori possono scoprire le strutture ricettive bike friendly organizzate con guide e servizi vari necessari per rispondere al meglio alle esigenze di questo tipo di clientela”

Italian Green Road Award

cosmobike tourism

L’Italia è fortunata perché dovunque si voglia pedalare, si trovano dei panorami, del cibo, della cultura straordinari. Tuttavia, la maggioranza dei cicloturisti preferisce pedalare dove esistono percorsi protetti, ben segnalati, a prova di famiglia. Percorsi sui quali possono nascere, per gli operatori, nuove opportunità di business. Per questo è importante anche seguire con attenzione l’Italian Green Road Award. Si tratta di una serie di premi dati alle migliori ciclovie italiane. L’anno scorso ad aggiudicarsi il primo premio è stata la Ciclovia Alpe Adria, in Friuli Venezia Giulia, e gli operatori del settore più lungimiranti avranno già iniziato ad investire in quella zona, anche per intercettare il ricco flusso di cicloturisti di area germanica.

Bikeitalia, da sempre attenta al tema del cicloturismo, non perderà quest’occasione di incontrare i 60 000 appassionati previsti a Verona. E voi, ci sarete?







Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *