MENU
viaggi girolibero

“In bici per la scuola”: pedalata solidale dopo il terremoto

News • di 14 Agosto 2017

Una pedalata di solidarietà per aiutare la ricostruzione dopo il terremoto del 2016. È la descrizione, in estrema sintesi, del progetto “In bici per la scuola” che vi presentiamo oggi. Più difficile è catturare con le parole tutto ciò che c’è dietro e oltre la sintesi.

logo

Prima di tutto la paura durante il terremoto: questa l’hanno raccontata già i telegiornali nel periodo in cui lo sciame sismico era più forte; la paura e il dolore fanno notizia. Meno attenzione è solitamente riservata a tutto ciò che viene dopo, fra cui anche la necessità di rimboccarsi le maniche e di ricostruire dal basso rapporti umani, fiducia, speranza, ma anche strade ed edifici. E l’edificio più importante che si possa costruire, per il suo valore pratico e simbolico, è proprio una scuola.

Il progetto “In bici per la scuola” è stato ideato dall’Asd Ciclo Guide Lugo (Ra) (in particolare nella persona del tesserato Marco Passarini) in collaborazione con l’UISP (Unione Italiana Sport per tutti). Si tratta di una pedalata benefica a tappe con lo scopo di raccolta fondi per la ricostruzione delle scuole di San Severino Marche, in provincia di Macerata. Obiettivo prioritario al momento è la realizzazione di quattro moduli provvisori da adibire ad aule scolastiche e completi di tutti i servizi necessari.

gruppo di ciclisti

Un gruppo di Ciclo Guide partirà giovedì 14 settembre dalla rocca estense sede del Comune di Lugo (Ra) in direzione di San Severino Marche, dove arriverà Domenica 17. Durante il tragitto altri cicloturisti si aggregheranno a questo gruppo, per creare un lungo e colorato serpentone. Tutti possono partecipare: l’approccio è di tipo cicloturistico e non competitivo.

Il primo giorno si arriverà a Bagno di Romagna; il secondo giorno si farà tappa ad Arezzi; la mèta di sabato è Assisi; l’ultimo sforzo domenica 17, come detto, fino a San Severino Marche.

I fondi raccolti durante i 400 km del percorso, grazie alle donazioni dei ciclisti partecipanti e di tutte le altre persone raggiunte dall’iniziativa, verranno versati, con finalità unica, in un conto corrente bancario predisposto per la ricostruzione delle scuole, del quale risponde direttamente il sindaco di San Severino Marche.

Per maggiori informazioni.

“Sono spesso le piccole mani ad agire per necessità, mentre gli occhi dei grandi sono rivolti altrove






Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *