MENU

Una “Wonder Ride” e l’orgoglio ciclistico: al Lebici Festival di Pavia si pedala!

News • di 16 Settembre 2017

In un festival dedicato alle bici non potevano mancare le pedalate. E oggi a Lebici Festival di Pavia si è pedalato molto.

La pedalata di oggi alla scoperta del Ticino

La pioggia mattutina non ha scoraggiato i ciclisti di Pavia, che anzi hanno portato il sole nella centrale Piazza Vittoria. Da lì, grazie all’esperta guida delle ragazze di Wonder Ride, è iniziata un’esplorazione in bici lungo l’argine del Ticino. Fra risaie, boschi secolari e cascine è stato possibile scoprire una zona stupenda a pochi chilometri da Pavia e da Milano. Sono molti i chilometri di pedalate facili a poca distanza dal capoluogo lombardo, e Wonder Ride permette di percorrerli facilmente e insieme ad altri ciclisti, ogni weekend.


Si è pedalato ancora nel pomeriggio, con un coloratissimo Bike Pride che ha invaso festosamente le strade di Pavia. I ciclisti orgogliosi di esserlo si sono fatti sentire con i loro campanelli per chiedere strade a misura di bici, che poi vuol dire strade a misura di essere umano.


Pedalare è bello anche perché è semplice e facile. Arriva però per tutti un momento in cui si vuole sapere di più, conoscere meglio questo vasto mondo che ha connessioni con la meccanica, la biomeccanica, l’alimentazione e molto altro. A questa domanda di conoscenza hanno risposto i workshop di Bikeitalia, che hanno riscontrato un grande successo di pubblico. I ciclisti arrivati a Pavia per il Lebici Festival hanno potuto apprendere alcuni concetti di base relativi all’alimentazione, ai bike fit e alle bici elettriche, con la promessa di approfondirli con uno dei nostri corsi Bikeitalia.


I bambini sono stati i grandi protagonisti del tardo pomeriggio: un laboratorio di monociclo li ha visti avvicinarsi ad un modo diverso di pedalare; i figli di Antonella Pesenti hanno animato la sessione dedicata alle cargo bike: la missione di Antonella è quella di diffondere l’uso di questi mezzi a Milano, grazie al suo negozio Fridabike. Antonella ha raccontato al pubblico presente il suo percorso di avvicinamento alle cargo bike, perfette per trasportare merci pesanti o bambini.

Cargo mamma
Altri highlights della giornata sono stati un incontro dedicato alla sede Fci locale e alle handbike; e un altro dedicato a “Marche e Val di Susa: le terre che non si arrendono”.
Domenica 17 Lebici Festival continua con altre pedalate, nuovi workshop, e soprattutto tanti incontri dedicati a esperti cicloviaggiatori: ci vediamo a Pavia!







Una risposta a Una “Wonder Ride” e l’orgoglio ciclistico: al Lebici Festival di Pavia si pedala!

  1. Strelok ha detto:

    Seguo con entusiasmo tutte queste iniziative e trovo preziosa la Vostra attività divulgativa.
    Ho solo un rilievo da fare che, forse, è solo un mio problema: in generale, non gradisco la parola “orgoglio/pride” a scopo, diciamo, promozionale.
    Dal mio umilissimo punto di vista, per sostenere le proprie ragioni basta il buon senso, senza bisogno di ricorrere al concetto di orgoglio che, peraltro, ha varie accezioni, non sempre positive.
    Grazie e buone pedalate!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *