MENU
fancy women bike ride 2019

La Ciclovia dell’Acquedotto Pugliese diventa un libro

News • di 5 Giugno 2018

Chi legge Bikeitalia.it lo sa: la Ciclovia dell’Acquedotto Pugliese è la piccola grande infrastruttura che già esiste e che, nel momento in cui sarà aperta, sarà la ciclovia più bella al mondo, capace di far impallidire le mete tradizionali del cicloturismo europeo.

ciclovia dell'acquedotto pugliese

Uno scorcio del pezzo attualmente realizzato della Ciclovia dell’Acquedotto

540 km che attraversano la Campania, la Basilicata e tutto l’entroterra pugliese fino a Santa Maria di Leuca, in un percorso quasi completamente pianeggiante: chi vorrà più andare a pedalare sul Danubio o lungo la Loira?

La Ciclovia dell’Acquedotto Pugliese, infatti, attraversa zone scarsamente antropizzate ma con il tasso di biodiversità più alto in Europa. Un territorio affascinante come pochi in grado di passare in pochi km dalle foreste alle steppe passando per castelli, trulli, masserie, etc.

mappa ciclovia dell'acquedotto pugliese

Mentre la Regione Puglia ancora nicchia su una ciclovia che è già stata finanziata dallo stato centrale, che già esiste, che è pronta e ha bisogno solo che vengano aperti i cancelli, Ediciclo se ne esce con un libro dal titolo “Ciclovia dell’Acquedotto Pugliese” firmato da Roberto Guido.

Roberto Guido, per intenderci, è un giornalista in pensione che si è innamorato dell’idea e, dopo essere stato tra i fondatori del Coordinamento dal Basso per la Ciclovia dell’Acquedotto Pugliese, ha percorso due cicloesplorazioni lungo tutto il percorso per scoprirne i segreti.

Ciclovia dell'Acquedotto Pugliese

Il libro è quindi un viaggio in 7 tappe (con tanto di cartine, foto e tracciato GPS) di quella che sarà la Ciclovia dell’Acquedotto Pugliese, introdotto da un interessante finestra storica che inizia nel 1885 e arriva fino al 2018, quasi a voler interpretare la ciclovia come naturale evoluzione della più importante e complessa infrastruttura italiana del XX secolo.

È un viaggio in un sogno che, caduti i ridicoli impedimenti opposti da una classe politica retrograda, diventerà presto realtà.

Il libro costa 14 € ed è un buon acquisto per chi ama l’idea di un percorso gravel di 540 km senza macchine, baciati dal sole e benedetti dalla buona cucina.







Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *