MENU
fancy women bike ride 2019

Certificare gli spostamenti in bici? Ci ha pensato una start-up pugliese

News • di 2 Luglio 2018

“Più pedali e più sei premiato”, è la logica attorno alla quale si sviluppa “Pin Bike”, una start-up pugliese che ha ideato un sistema che a breve verrà introdotto a Coato, Andria, Bisceglie e Bari per incentivare e monitorare l’utilizzo della bicicletta e stimolare l’economia circolare.

pin bike

Il sistema brevettato si basa su un’app collegata a un dispositivo hardware da montare sulla ruota della bici che permette di certificare i km percorsi in maniera efficace e sicura. Tramite il dispositivo vengono registrati i chilometri percorsi, mentre attraverso l’app scaricata sullo smartphone, chi pedala entra a far parte di una comunità di utenti e affiliati che possono trasformare i km percorsi in buoni mobilità da spendere negli esercizi commerciali convenzionati.

I buoni mobilità vengono gestiti dalla piattaforma informatica e l’utente, riscattandoli, riceve un codice che potrà spendere nei negozi della rete locale.

pin bike

Il progetto è nato da un’ esperienza di Nico e Davide, i due fondatori, in Belgio, dove, come in Francia, sono attivi da diversi anni incentivi per l’uso della bici nel centro urbano con il relativo rimborso dei tragitti casa – lavoro o casa – scuola. In questi paesi il datore di lavoro o la scuola si fanno garanti dello spostamento avvenuto in sella alle due ruote assumendosi il rischio che il proprio dipendente/studente possa “barare”.

 







Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *