MENU

Una nuova campagna “Salvaiciclisti” dalla Germania?

News • di 21 Dicembre 2018

Era il 2 febbraio 2012: la redazione del quotidiano Times di Londra, scossa dal grave incidente in bici che aveva coinvolto una loro collega, lanciava la campagna #cyclesafe, ripresa in Italia da #salvaiciclisti.

Articoli di giornale, dibattiti e manifestazioni sono seguite, contribuendo a promuovere una visione diversa di città, a misura di persone e non di automobili.

Ora un caso simile potrebbe ripetersi in Germania, grazie a questa forte copertina dell’ultimo numero del Süddeutsche Zeitung Magazin.

Una bici bianca, il simbolo con cui i ciclisti ricordano i loro compagni scomparsi, con sopra un cartello agghiacciante: Sylvia, 21.09.1986 – 21.09.2016.

Sulla sinistra la conta dei morti negli ultimi mesi: da una donna di 33 anni a Norimberga a maggio 2017, a un uomo di 62 anni poche settimane fa a Meckenheim.

“Ogni anno muoiono in Germania decine di persone a causa di camion che girano a destra. C’è una soluzione semplice a questo problema, che permetterebbe di evitare la maggioranza di questi incidenti – ma la politica perde tempo”.

La Süddeutsche Zeitung è uno dei più importanti quotidiani tedeschi. Una presa di posizione così netta su questioni di sicurezza stradale è purtroppo rara nella stampa, troppo spesso prona ad appiattirsi su posizioni di colpevolizzazione delle vittime.

Sul tema della sicurezza stradale si assiste a una assurda, incomprensibile cecità da parte purtroppo anche di molti cittadini. Gli incidenti stradali sono la prima causa di morte per bambini e giovani fra i 5 e i 29 anni nel mondo. La stampa ha un ruolo importante da giocare.







Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *