Swapfiets: il Netflix della bici che sta spopolando in Europa - Bikeitalia.it

Swapfiets: il Netflix della bici che sta spopolando in Europa

21 Maggio 2019

Swapfiets è il nuovo servizio di noleggio bici a lungo termine che sta spopolando nell’Europa centrale. In poco più di 6 mesi dal lancio la start up olandese ha superato i 100 mila noleggi nei 4 Paesi in cui è presente: Olanda, Belgio, Danimarca e Germania.

Le biciclette Swapfiets funzionano sul modello Netflix: al costo di un abbonamento pari a 19 euro al mese è possibile pedalare senza più pensare alla manutenzione e all’efficienza della bicicletta.

Swapfiets

Il vantaggio di pedalare su una bicicletta Swapfiets è il servizio compreso nel costo dell’abbonamento: nel caso la bicicletta dovesse avere dei problemi viene sostituita con un modello funzionante direttamente sotto casa dell’abbonato entro un giorno dalla segnalazione. Allo stesso modo l’azienda si impegna a mantenere in ottime condizioni la bicicletta per tutta la durata dell’abbonamento.

Swapfiets

Le biciclette Swapfiets sono ottimi mezzi per pedalare in città, robusti e pensati per durare, infatti l’azienda ha tutto l’interesse a fornire un prodotto di qualità che non si rompa dopo qualche chilometro di pedalata. Le biciclette sono ben riconoscibili grazie alla colorazione blu del copertoncino della ruota anteriore, a tutti gli effetti il vero elemento distintivo di una Swapfiets.

La startup nasce a Delft dall’intuizione di 4 giovani olandesi di fornire una bicicletta sempre funzionante a tutti coloro che scelgono di muoversi in città sulle due ruote. L’iniziativa è nata rivolgendosi soprattutto agli studenti fuorisede ma col passare del tempo il servizio si è diffuso a tal punto che la maggior parte degli abbonati sono ormai semplici cittadini, i quali preferiscono un abbonamento tutto incluso a una bici di proprietà.

Swapfiets

Per ottenere una bicicletta Swapfiets è sufficiente ordinarla online sottoscrivendo l’abbonamento desiderato. Dopo aver selezionato la città di destinazione i tecnici dell’azienda provvederanno alla consegna direttamente sotto casa oltre che a regolare l’altezza di sella, in modo che la bici possa essere subito utilizzata.

Swapfiets

Swapfiets è un’azienda in continua espansione e conta ormai 45 città in cui il servizio è attivo. Chissà se prima o poi arriverà anche in Italia.

Commenti

5 Commenti su "Swapfiets: il Netflix della bici che sta spopolando in Europa"

  1. Roberto ha detto:

    Bisogna precisare che per noleggiare devi avere un account con banca. Non è possibile pagare con carta di credito. Resta complicato per chi magari è dtudente all’estero. Divrebbe aprirr un c/c con banca tipo olandese.

    1. Gabriele Sangalli ha detto:

      Grazie della precisazione Roberto.
      Gabriele

  2. Giulio ha detto:

    Esistono 2 tipi di biciclette: monomarcia + freno a pedale (€ 16.5) e con 7 marce + freno a pedale + freno anteriore (€ 19.5)
    Se te la rubano con lucchetto e catena attivati, paghi 40 euro per averne una nuova.
    Devi pagare 1 mese anticipato (dal sito ufficiale: Our subscription is flexible and can be terminated monthly. We do not charge any deposit or start-up costs. However, the termination period is one month. )

    Fonte: un italiano che vive ad Amsterdam con amico possessore di Swapfiets :)

    1. Gabriele Sangalli ha detto:

      Grazie delle precisazioni!

  3. Alessandro Giuliano ha detto:

    Calma… Ad Amsterdam spopola, ma è anche vero che è un servizio molto legato alla cultura di quei paesi… Vedete non è che ad Amsterdam non le rubino le bici, eccome se le rubano, ma quelle che sono riconoscibili come a noleggio non vengono rubate perché non posso essere vendute… Inoltre la polizia non si fa problemi a ribaltarti la bici per leggere il seriale. Secondo punto sono bici che non richiedono particolare manutenzione, monomarcia freno a pedale, ottime per passeggiare in città, ma comunque è un servizio a noleggio a medio lungo termine, dovevi pagare almeno tre mesi anticipati poi non ricordo se c’erano assicurazioni aggiuntive, certo eh che se la bici sparisce o la sfasci te la fanno pagare. Non voglio dire che in Italia durerà sei mesi… Forse quattro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti