MENU

Pubblicità progresso in Québec: le strisce pedonali “animate” (video)

News • di 30 Ottobre 2019

Quante volte vi è capitato di avvicinarvi a un attraversamento pedonale e dover aspettare tanto tempo prima che qualche automobilista vi lasciasse passare? Immagino spesso, magari addirittura con l’aggravante di vedere la faccia del guidatore spazientita per aver interrotto la sua marcia.

Proprio per sensibilizzare i cittadini al rispetto degli attraversamenti pedonali e per garantire maggiore sicurezza ai pedoni la “Société de l’assurance automobile du Québec” (SAAQ), l’ente che in Italia corrisponderebbe alla nostra Motorizzazione Civile, ha dedicato il mese di Ottobre 2019 alla sicurezza dei pedoni, realizzando una serie di campagne di comunicazione rivolte agli automobilisti.
Tra la diverse azioni messe in campo da SAAQ ci sono una serie di video in cui si invita l’automobilista a fermarsi in prossimità degli attraversamenti pedonali, in modo da dare la precedenza al passaggio dei pedoni.

Un video della campagna in particolare ha riscosso molto successo diventando virale sui social network di tutto il mondo. In questo spot, registrato tra le strade di Montréal, le strisce pedonali dell’incrocio Saint-Hubert e Gilford Streets non si comportano come delle normali zebrature ma anzi sono “intelligenti” e si animano all’intenzione dei pedoni di attraversare.


L’incredulità degli automobilisti è ben visibile dai visi stupiti di chi è al volante, anche se lo sconcerto non manca nemmeno ai pedoni, ma in questo caso sui loro volti si legge una nota di soddisfazione nel sentirsi protetti e rispettati.

Tra i messaggi che appaiono nel video si legge: “Le strisce pedonali proteggono i pedoni. Grazie per esserti fermato“.

Secondo SAAQ, nel Québec il bilancio stradale del 2017 contava 2.697 pedoni investiti, di cui 69 morti, 246 feriti gravi e 2.382 feriti lievi, dati in aumento dell’11,3% per i decessi rispetto al 2016 con un aumento del 25% rispetto alla media degli ultimi 5 anni.
Ma i video realizzati dalla “Société de l’assurance automobile du Québec” in occasione del mese dedicato alla sicurezza dei pedoni non finiscono qui:

Nella speranza che il Ministero dei Trasporti italiano intervenga per porre un freno agli incidenti stradali (nel 2018 3.325 persone sono morte, di queste 609 erano pedoni ndr) vi ricordiamo la campagna di sensibilizzazione innovativa e irreverente lanciata da Bikeitalia a Monza la scorsa estate:

webinar bike manager







Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *