BikeSquare, per scoprire colori e sapori del territorio in e-bike

18 Febbraio 2020

Pronto per salire in sella? Immagina di fare una breve vacanza in un posto nuovo che ancora non conosci. Ti piacerebbe visitare due o tre borghi della zona, lasciare l’auto parcheggiata per fare una semplice attività fisica all’aria aperta godendoti il tepore della bella stagione. Sarebbe fantastico poi poter assaggiare quel piatto tipico – come si chiama, già? – accompagnato da un calice di vino locale. BikeSquare è la startup che rende tutti questi tuoi desideri possibili e che permette di avvicinarsi a un nuovo territorio in maniera slow e sostenibile in sella ad una bici elettrica.

Cicloturismo e bici elettrica

I dati del 1^ Rapporto Isnart-Legambiente ‘Cicloturismo e Cicloturisti in Italia nel 2019’ ci raccontano di 77,8 milioni di presenze cicloturistiche nel 2018: si tratta dell’8,4% dell’intero movimento turistico in Italia. Immaginate quindi una folla di circa 6 milioni di persone che hanno trascorso una o più notti di vacanza utilizzando la bicicletta. Le presenze dei cicloturisti sono aumentate del 41% tra il 2013 e il 2018. Il cicloturismo in Italia piace e il dato che a BikeSquare pare più interessante è che sono in crescita i cosiddetti ‘turisti ciclisti’ coloro cioè che scelgono una vacanza attiva e che fanno un uso frequente della bicicletta sia per fare dell’attività fisica sia per conoscere e scoprire il territorio.

Il mercato della bici elettrica è in continua espansione così come quello del cicloturismo: nel 2018 in Germania sono state vendute 1 milione di bici elettriche. La bici elettrica è il mezzo che permette a tutti, anche alle persone non allenate, di godersi una giornata all’aria aperta raggiungendo quel paesino arroccato sulla collina. È il mezzo di trasporto che ‘riunisce’ le coppie in cui uno dei due è appassionato di bici e fa 80 km tutte le domeniche oppure che permette ad un gruppo di amiche di festeggiare l’amica che si sposa e che non è esattamente sportiva. Quando raccontiamo e scriviamo dell’esperienza in ebike affermiamo spesso che si tratta di un’esperienza con ‘poca fatica e tanto divertimento’, è il claim di BikeSquare che è confermato dai sorrisi dei nostri pedalatori quando tornano dai loro tour. Diciamo anche che la bici elettrica non è un motorino (infatti non è un motorino) perché si pedala e si fa fatica, ma non si tratta una fatica sfiancante e logorante bensì gratificante. Ci piace usare questo aggettivo suggerito da una signora che temeva di non farcela a concludere il suo giro di 35 km.

La startup

La startup Bikesquare è nata nel 2017 dopo 2 anni di gestione del punto di noleggio di ebike di Novello da parte di noi 3 soci. I numeri, le persone servite fino a quel momento e i dati sulla crescita dei territori con vocazione cicloturistica ci hanno fatto credere nella possibilità ci fosse uno spazio per espandere l’esperienza avviata nelle Langhe. Il nostro gruppo di lavoro era consolidato da anni di conoscenza, il background comune (Torino, l’associazionismo, l’ambientalismo e l’interesse per la mobilità sostenibile) e la condivisione di esperienze lavorative. Tutti e tre diversamente appassionati di bici, con competenze complementari e approccio alla vita affine.

Il modello BikeSquare

“Quindi noleggiate ebike?” Sì, BikeSquare noleggia ebike, ma non lo fa solo a Novello dove ha avuto inizio l’avventura. Sulla piattaforma bikesquare.eu sono attive tutte le destination dove è possibile trovare delle bici BikeSquare a noleggio. Siamo presenti in 26 aree e la nostra attività di espansione prevede la ricerca di nuovi luoghi da far diventare destination BikeSquare con uno sguardo che va anche verso l’Europa. In questi punti sono disponibili delle bici elettriche a noleggio e abbiamo il contatto con un BAM (BikeSquare Area Manager) che è il nostro referente della zona. Cosa chiediamo ai nostri BAM? Di tracciare dei percorsi da mettere sul sito e sulla nostra App. Non siamo noi infatti che abbiamo tracciato i percorsi in Puglia o sul Garda perché il rischio sarebbe quello di suggerire strade troppo difficili oppure di condurre i nostri pedalatori su provinciali trafficate. I nostri percorsi invece, proprio perché ‘disegnati’ dagli esperti locali, sono piacevoli, si sviluppano su strade secondarie e panoramiche e permettono di scoprire punti inaspettati che potrebbe essere difficile trovare da soli.

Il modello BikeSquare non ha bisogno di infrastrutture, piste ciclabili o percorsi segnalati sul territorio, ma valorizza l’esistente assegnando un ruolo fondamentale al privato che lo promuove. Se esistono piste ciclabili o tratti di percorsi segnalati siamo felici di inserirli nei nostri percorsi ma questi non sono necessari per sviluppare una nuova area cicloturistica. In ogni punto si trovano le bici elettriche di BikeSquare. Le bici in realtà non sono della startup ma del noleggiatore locale che non ha vincoli per la scelta delle bici elettriche da mettere a disposizione: questo perché il tipo di bici per avvicinarsi ai percorsi della Valle d’Aosta ad esempio, è molto diverso dal tipo di bici che si può proporre per fare un tour in una destinazione marina o in una città come Torino o Verona.

In ogni punto inoltre, il nostro referente locale crea una rete di soggetti che collaborano per promuovere il cicloturismo elettrico. Cerchiamo partner come b&b, bar, trattorie, cantine, frantoi e caseifici. BikeSquare propone un cicloturismo che fa incontrare la salute, la cultura e i sapori dei territorio. Si tratta di un turismo adatto a tutti che offre benessere e piacere per i 5 sensi. Pedalando ci si può premiare per l’impegno fisico fermandosi in un ristorante tipico oppure prenotare una degustazione di vini.

È questo il turismo esperienziale che permette di conoscere da vicino il produttore di vino o la signora che ha steso la pasta per le tagliatelle magari ascoltando qualche aneddoto curioso. Insomma, andando all’esplorazione di campagne e colline con il piccolo aiuto della bici elettrica, il cicloturismo diventa anche saporito. Tutte le informazioni indispensabili per fare il proprio tour in bici elettrica sono raccolte nell’app gratuita BikeSquare da cui è possibile prenotare la bici, ricevere la conferma della disponibilità e poi, quando si è pronti per partire, selezionare il percorso, decidere dove fermarsi e dare inizio al proprio tour autoguidato. Tutto proprio con poca fatica.

Poca fatica è anche quella che BikeSquare vuole far fare anche alle aziende che si occupano della gestione e del noleggio di flotte di bici. Per questo ha sviluppato in questi anni, continuando ad aggiornarla costantemente con nuove funzionalità, la propria piattaforma per la gestione del noleggio. Il prodotto permette di gestire il flusso completo della prenotazione dalla ricezione, la messaggistica con il cliente, la conferma, il pagamento della caparra, l’assegnazione delle bici, la firma del contratto. Quest’ultimo aspetto evita al noleggiatore di produrre materiale cartaceo consentendo invece di avviare facilmente attività di marketing sui clienti già acquisiti. BikeSquare ha inoltre sviluppato un kit GPS che permette di localizzare le ebike e di monitorare il loro stato di carica da remoto.

Partnership tra BikeSquare e E.ON

L’incontro tra BikeSquare e E.ON la società del settore delle energie rinnovabili è avvenuto nel 2018 con l’interesse comune per il turismo sostenibile e con l’obiettivo di contribuire insieme in modo concreto alla promozione del cicloturismo in bici elettrica e alla sua diffusione anche sui mercati europei. BikeSquare propone un servizio innovativo per i turisti che vogliono vivere delle esperienze “like-a-local”, spostandosi in e-bike. Il valore aggiunto della partnership tra BikeSquare e E.ON (E.ON è entrata nel capitale di BikeSquare al 30% nel mese di luglio 2019) è il suo fondarsi sul coinvolgimento di un network di partner radicati nei territori, dai noleggiatori di bici alle strutture ricettive, ai produttori locali, che permettono ai turisti sia di trovare le biciclette direttamente nelle destinazioni prescelte e di seguire itinerari significativi e ben strutturati, sia di valorizzare il territorio.

Salta in sella

Hai già organizzato la tua prossima breve vacanza in un posto che ancora non conosci? Adesso sai che puoi lasciare l’auto, salire in sella ad una ebike, raggiungere quel borgo in cima alla collina e assaporare tutti i sapori del territorio.

Per maggiori informazioni su BikeSquare, cliccare su bikesquare.eu

(contenuto sponsorizzato)

Corso correlato

Masterclass in Meccanica Ciclistica
1.799
Acquista
Masterclass in Biomeccanica del Ciclismo
1.499
Acquista
Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti