Spokesafe, la start-up che può rivoluzionare i parcheggi per biciclette

5 Gennaio 2021

Arriva dal Regno Unito e si chiama Spokesafe, la start-up che potrebbe rivoluzionare il modo in cui oggi parcheggiamo le nostre biciclette in città. Anzitutto parliamo di un servizio e non di un prodotto, nessuna rastrelliera fantascientifica quindi, ma un sistema per mettere in rete tutti i parcheggi sicuri per biciclette.

Spokesafe parcheggio bici

Spokesafe è una piattaforma in grado di segnalare a chi si muove in bici per la città la presenza di parcheggi per biciclette sicuri e attrezzati e quindi la possibilità di lasciare la propria bicicletta in un luogo protetto. Ma cosa significa esattamente?

Spokesafe parcheggi biciclette
Spokesafe

Il furto delle biciclette è un problema serio, uno dei principali motivi per cui diverse persone non considerano di muoversi in bicicletta nei tragitti quotidiani, o smettono di farlo dopo l’ennesimo furto: il rischio di vedersi portare via la propria bicicletta una volta usciti dal lavoro o di ritorno in stazione è infatti troppo alto. Per questo negli anni le città che hanno voluto portare avanti obiettivi di sviluppo della ciclabilità hanno potenziato la disponibilità di parcheggi sicuri, ma proprio come accade per il parcheggio delle auto non è possibile contare solo su parcheggi “pubblici” e per questo sempre più importanti organizzazioni private si sono rimboccate le maniche per offrire parcheggi per biciclette sicuri ai propri dipendenti, nel caso delle aziende, o dei propri clienti, nel caso dei centri commerciali.

Spokesafe parcheggi biciclette
Uno dei parcheggi realizzati nel centro di Londra

Ecco dunque che dopo aver creato l’oggetto fisico, quindi parcheggi sicuri e attrezzati (con rastrelliere di qualità, videocamere, armadietti, docce, colonnine per la riparazione delle biciclette ecc) a un team di giovani imprenditori di Londra è venuta l’idea: mettere in rete i vari parcheggi privati realizzati nel corso degli anni e aprirli al pubblico. Il tutto attraverso un abbonamento mensile, annuale oppure una tariffa giornaliera.

In questo modo la platea di utilizzatori dei parcheggi si amplia radicalmente, pur garantendo un elevato livello di sicurezza. Allo stesso tempo anche il numero di parcheggi sicuri aumenta considerevolmente, soprattutto in quelle zone della città ad alta densità dove è ben difficile posizionare delle rastrelliere sufficienti ad accogliere i flussi di ciclisti. Se invece è il privato ad offrire il proprio spazio le cose cambiano: parcheggi auto interrati che possono accogliere sezioni destinate alle biciclette, interni di edifici che possono ospitare delle biciclette. Così facendo i vantaggi non sono solo per i ciclisti o per la piattaforma ma anche per il proprietario dello spazio che, per così dire, affitta spazi da destinare a stalli per biciclette.

Spokesafe parcheggi biciclette
Uno dei parcheggi realizzati nel centro di Londra

Spokesafe fa esattamente questo: mette in rete e gestisce i vari parcheggi presenti in città. Grazie alla piattaforma online è possibile geolocalizzare il parcheggi più vicino, prenotarlo, pagare ed essere certi di ritrovare la propria bicicletta a fine giornata.

Una soluzione di questo tipo arriverà mai in Italia? Ce lo auguriamo, ma di certo ancora non siamo pronti, ci manca l’infrastruttura di base, e quindi parcheggi per biciclette diffusi, di tipo aziendale o commerciale.

Commenti

Un commento a "Spokesafe, la start-up che può rivoluzionare i parcheggi per biciclette"

  1. Ettore ha detto:

    Con la sicurezza della strada, il parcheggio sicuro è una delle inibizioni maggiori all’uso della bici, ancora più vero con la diffusione di bici a pedalata assistita. Non esistono solo rastrelliere, progettare adeguatamente il parcheggio significa prevederne la dimensione giusta, la tipologia, la posizione corretta. Ci dobbiamo arrivare in Italia. Se non si pensa a tutti gli aspetti contemporaneamente, piste e corsie, limiti di velocità e parcheggi, si vanificano gli sforzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti