Ancma, mercato bici: in Italia oltre 2 milioni di pezzi venduti nel 2020

29 Marzo 2021

Il mercato delle bici – tradizionali e a pedalata assistita – in Italia nel 2020 ha avuto un boom: lo certificano i dati Confindustria Ancma (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori) che riportano un +14% di vendite per le bici e addirittura un +44% per le ebike vendute (nel 2020, rispetto al 2019).

Insomma, nell’anno della pandemia – complice anche il bonus bici erogato dal governo – si è registrata un’impennata di vendite che ha superato la soglia dei 2 milioni di pezzi venduti: “Bisogna rivolgere lo sguardo alla prima metà degli anni ’90, quando l’avvento del fenomeno mountain bike contribuì in modo significativo alla diffusione della bicicletta in Italia, per leggere dati simili”, sottolinea l’Ancma in una nota.

Meccanica per Mountain Bike

Corso Online – Competenze tecniche, teoriche e pratiche per la manutenzione della Mountain Bike ed e-bike.

I numeri – secondo le stime diffuse da Ancma – segnano per le bici tradizionali 1.730.000 pezzi acquistati nel 2020 (con un +14% rispetto al 2019) e 280.000 ebike (che vale +44% rispetto all’anno precedente). Complessivamente, dunque, il totale delle biciclette vendute (tradizionali e a pedalata assistita) nel 2020 in Italia è stato di 2.010.000 unità (+17% rispetto al 2019).

Il presidente di Ancma Paolo Magri individua le ragioni di questo successo non solo “nella necessità di distanziamento, di mobilità sostenibile in ambito urbano, come anche nel desiderio di libertà e benessere” ma anche grazie all’introduzione del bonus mobilità del governo che “ha contribuito a sostenere in modo rilevante una domanda, che comunque seguiva un trend di crescita positivo già prima dell’operatività degli incentivi”.

Ancma mercato bici vendita

“I risultati eccezionali del 2020 – ha aggiunto Magri – non sono certo un traguardo fine a sé stesso, ma costituiscono un punto di partenza per passare dalla logica di incentivi all’acquisto a una prospettiva concreta di incentivi all’utilizzo fatta di attenzioni e investimenti sul piano culturale, per l’infrastrutturazione ciclabile, lo sviluppo del cicloturismo e per garantire la sicurezza di chi sceglie nel quotidiano la mobilità dolce”.

A trainare il settore del ciclo è stata anche la crescita senza precedenti delle ebike, segmento che in 5 anni ha quasi quintuplicato i dati di vendita passando da poco più di 50 mila pezzi annui ai 280 mila del 2020: segno che l’interesse per questi mezzi è costante e crescente e apre nuove prospettive di sviluppo per l’industria del settore e la sua filiera.

Infine, un ultimo dato riguarda le modalità di acquisto: nonostante la diffusione sempre più capillare dell’ecommerce anche per la vendita di biciclette, nel 2020 il negozio specializzato resta un punto di riferimento per i clienti interessati all’acquisto e l’ANCMA stima che più del 70% dei 2 miliardi di fatturato generato dall’intera rete di vendita durante l’anno sia venuto dai “negozi fisici“, le realtà commerciali più di prossimità.

Corso di Meccanica per Bici da Corsa e Gravel

Corso Online – Manutenzione, riparazione e regolazione

Lascia un commento

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti