Bici in metro: condizioni di trasporto nelle città europee

Bici in metro: condizioni di trasporto nelle città europee

Se si fa cicloturismo in una nazione straniera, può essere utile – dopo aver visto come arrivarci in aereo e in treno trasportando la propria bici – capire come ci si possa muovere nelle città principali, che spesso sono quelle di approdo. Può capitare inoltre, prima, durante o dopo un classico viaggio in bici fra colli e campagne, di voler dedicare qualche giorno alla visita di una città d’arte. Ecco quindi di seguito alcune linee guida per il trasporto bici nelle linee metropolitane delle principali città europee.
Come regola generale, il trasporto delle bici pieghevoli – ripiegate, naturalmente – è sempre consentito, gratuitamente e senza alcuna restrizione d’orari. Le norme seguenti si applicano solo alle bici normali.

bici + metro

Madrid

metro-madrid-bici

Nelle metropolitane della capitale spagnola le biciclette per bambini sono considerate come normale bagaglio, viaggiando quindi gratuitamente e senza restrizioni.
Per quanto riguarda le bici normali, è permesso portarle in metro il sabato e i giorni festivi senza restrizioni di orari; nei giorni feriali invece le si può portare solo fra le 10 e le 12,30, e dalle 21 fino a fine servizio. È necessario viaggiare nella prima carrozza del treno.

Barcellona

metro-barcellona-bici

Nella città catalana il trasporto delle bici è consentito il sabato, i giorni festivi, e durante i mesi di luglio e agosto senza alcuna restrizione d’orari. Nei giorni festivi da settembre a giugno invece si possono trasportare bici in metro solo dalle 5 alle 7, dalle 9,30 alle 17, e dalle 20,30 alla fine del servizio.

Berlino

metro-berlino-bici

Le biciclette normali, comprese quelle a pedalata assistita, possono generalmente essere trasportate su tutte le linee di metropolitana, tram, e treni suburbani della capitale tedesca. Il trasporto è consentito solo sui vagoni appositamente marchiati. I possessori di abbonamento possono trasportare la loro bicicletta gratuitamente, mentre i viaggiatori occasionali pagano un supplemento che va da 1,10€ fino a 3€ (a seconda della tratta percorsa) per una corsa singola; è anche possibile acquistare un pass giornaliero (fra i 4,50 e i 6€ a seconda della zona) o mensile (fra i 9,50 e i 18€). Negli ultimi anni, si è lavorato a Berlino per garantire un numero sempre maggiore di parcheggi di scambio, dove lasciare la propria bici per prendere il trasporto pubblico; il numero di posti, in continuo aumento, è pari al momento a circa 3000.

Londra

metro-londra-bici

Il trasporto delle bici normali è gratuito, ma è possibile solo in alcuni tratti della metro (generalmente solo in periferia e sulla Circle Line) e, nei giorni feriali, solo da inizio servizio alle 7,30, dalle 9 alle 16, e dalle 19 a fine servizio; non ci sono restrizioni d’orari il sabato e nei giorni festivi.

Napoli

napoli

Sul sito dell’agenzia di trasporti di Napoli si legge: “È consentito trasportare biciclette, gratuitamente ma con le limitazioni e le prescrizioni di seguito specificate,in metrò e funicolari. Il trasporto al seguito è consentito tutti i giorni su Linea 6 e sulle Funicolari, mentre sulla Linea 1 il trasporto di bici è consentito dalle ore 6.00 alle 7.00 e dalle ore 20.00 fino a fine servizio nei giorni feriali dal Lunedì al Venerdì, ed in tutta la fascia di apertura giornaliera, nelle giornate di Sabato e nei giorni festivi.”

Parigi

metro-parigi-bici

A Parigi il trasporto delle bici è generalmente vietato su tutti i mezzi pubblici. Uniche eccezioni sono: la linea 1 della metro, sulla quale il trasporto delle bici è possibile durante i giorni festivi, fino alle 16,30; la RER (la rete di treni suburbani della capitale francese), con una differenza fra i giorni feriali da una parte, durante i quali il trasporto è consentito da inizio servizio alle 6,30, dalle 9 alle 16,30, e dopo le 19 – e il sabato e i giorni festivi dall’altra, quando il trasporto è permesso senza restrizioni di orari.

Roma

metro-roma-bici

Per tutte le biciclette, comprese quella a pedalata assistita – a condizione che non abbiano batterie al piombo – è possibile il trasporto sulle linee A e B, ma solo dopo le 20, nei giorni feriali; il sabato e nei giorni festivi non ci sono limitazioni di orari. È necessario viaggiare nella prima carrozza del treno. L’accesso è vietato da alcune stazioni della metro A (Spagna, Barberini, Repubblica, Termini, Vittorio Emanuele, Manzoni). In alcune stazioni della metro B (Ponte Mammolo, Piramide, San Paolo, Eur Palasport, Eur Fermi) è possibile lasciare la bici in parcheggi non custoditi.

Per quanto riguarda la ferrovia Roma-Ostia la situazione si complica: in direzione Lido di Ostia il trasporto è consentito nei giorni feriali dall’inizio del servizio alle ore 9, e dalle 20 a fine servizio; in direzione Roma il trasporto di bici è consentito invece dalle 12 alle 16, e dalle 20 a fine servizio; anche in questo caso, non ci sono restrizioni di orari per il trasporto il sabato e nei giorni festivi; dei parcheggi non custoditi sono presenti nelle stazioni di Porta San Paolo, Basilica San Paolo, Vitinia, Acilia, Lido Nord, Lido Centro e Stella Polare.
Gli abbonati Metrobus possono trasportare la propria bici gratuitamente, chi viaggia con biglietto ne deve comprare un altro per la bici.

Milano

metro-milano-bici

Anche a Milano le biciclette pieghevoli possono essere trasportate gratuitamente senza alcuna limitazione temporale; in questo caso però il regolamento dell’ATM specifica che le dimensioni della bici ripiegata non debbano superare i 110x80x40 cm.
Dall’ottobre del 2012 anche le biciclette normali viaggiano gratuitamente sulla metropolitana milanese. Il trasporto è possibile dall’inizio del servizio fino alle 7, e dalle 20 fino a fine servizio, e sulle linee “gialla” e “verde” anche tra le 10:30 e le 16, questo nei giorni feriali. Il sabato, i giorni festivi, e durante il mese di agosto, non ci sono restrizioni di orari. Per qualche strano motivo, nel mese di dicembre non è possibile portare la bicicletta in metro.
Si può trasportare la bici solamente nella seconda e quinta carrozza del treno, appositamente marchiate con un simbolo.

Commenti

Un commento a "Bici in metro: condizioni di trasporto nelle città europee"

  1. Fabio ha detto:

    Le indicazioni sulla città di Roma sono vecchie.
    Consultate
    https://romamobilita.it/it/servizi/muoversiaroma/roma-bici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti