Guida rapida al Cammino di Santiago in bikepacking - Bikeitalia.it

Guida rapida al Cammino di Santiago in bikepacking

Uno degli itinerari più amati dai cicloturisti e dai viaggiatori in bici è sicuramente il Cammino di Santiago. Tecnicamente i cammini che vanno a Santiago sono molti più di uno e hanno durata e percorrenza differente, con anche difficoltà e logistiche molto diverse fra loro. In questo articolo andremo a vedere come organizzare il cammino di Santiago con le borse da bikepacking.

Perché Santiago in Bikepacking

Ho affrontato il cammino di Santiago portoghese (650km da Lisbona a Santiago) nel 2018 e ho scelto appunto la modalità in bikepacking per allestire la mia bici e trasportare le mie cose. Ho scelto il bikepacking per diverse ragioni:

  • Viaggiare in bikepacking costringe a organizzare in modo puntuale e preciso il proprio materiale e questo permette di portare solo lo stretto necessario, senza esagerare nel portare cose inutili che appesantirebbero solo la bici;
  • Il bikepacking consente di utilizzare tutti gli spazi della bici, permettendo quindi di portare molto più di quanto si pensi;
  • Le borse da bikepacking sono facili da raggiungere, permettono di organizzare il materiale in base alla facilità d’utilizzo e all’importanza e se si sceglie la corretta destinazione per ogni borsa, si può davvero avere tutto a portata di mano;
  • Viaggiare con le borse da bikepacking non appesantisce troppo la bici, la guidabilità non cambia molto e non si hanno peggioramenti sull’assetto;

Le borse e la loro organizzazione

Per il Cammino di Santiago in bikepacking mi sono dotato delle seguenti borse:

  • Borsa sottosella da 20lt: Un Cluster di Miss Grape che ho installato sotto la sella. In questa borsa devono essere riposte le cose che di giorno non servono. I vestiti per la sera, la biancheria, le scarpe, l’asciugamano, il kit per l’igiene e la doccia. Questa borsa infatti va aperta solo quando si arriva all’ostello mentre di giorno deve essere utilizzata solo per il trasporto;
  • Borsa a telaio: anche qui ho scelto una Internode di Miss Grape. questa borsa trova alloggio nel diamante anteriore formato da tubo orizzontale, obliquo e piantone. In questa borsa si devono inserire i vestiti che possono servire durante la giornata e devono essere facilmente raggiungibili. L’antivento, una felpa se fa freddo, i pantaloni antipioggia, tutto il materiale che può essere utile indossare se il meteo cambia durante la giornata;
  • Borsa da tubo orizzontale: si installa sul tubo orizzontale e si fissa allo stem. In questa borsa si possono inserire i documenti, come la credenziale del pellegrino, i soldi, la powerbank e i cavi usb per caricare GPS e cellulare oppure le barrette energetiche;
  • Ci si può dotare anche di una borsa anteriore da manubrio, dove inserire il sacco a pelo. Io, per il mio viaggio, ho preferito fissare direttamente il sacco a pelo al manubrio;

Cosa portare

Organizzare l’attrezzatura da portare per il cammino di Santiago con le borse da bikepacking richiede intelligenza organizzativa e capacità decisionale. Per il mio viaggio, svolto ad Aprile sotto una pioggia torrenziale, ho portato i seguenti materiali:

  • 2 fondelli
  • 3 magliette
  • 1 tuta
  • 1 antivento
  • 2 mutande
  • 2 calze
  • 1 paio di guanti interi
  • Scarpe MTB
  • Scarpe Salomon trail running
  • Casco MTB
  • Zaino idrico 5lt
  • 1 asciugamano in microfibra
  • Luci ant/post
  • 1 sacco a pelo
  • 2 borracce
  • 1 smanicato
  • Lampada frontale
  • Powerbank
  • Necessaire toilette
  • Porta attrezzi
  • Bandana

Concludendo

Eccoci al termine di questa rapida guida al cammino di Santiago in bikepacking. A ragion veduta, se lo effettuate in stagioni calde, potete evitare di portare due kit da ciclismo e lavare ogni sera il vostro, alleggerendo ulteriormente la bici. Così come potete usare i sacchi a pelo da escursionismo leggeri oppure i sacchi lenzuolo. Il Cammino è un maestro severo, per cui quello che porterete inutilmente ve lo farà pagare caro.

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti