La salita al Colle del Sestriere in bici

La salita al Colle del Sestriere in bici

La quarta tappa del Tour de France 2024 porta i corridori da Pinerolo a Valloire, attraverso la prima salita impegnativa della gara: il Sestriere, ancora in territorio italiano. Dopo 50 km di percorso e 39,9 km di salita con una pendenza media del 3,7%, si raggiunge il Gran Premio della Montagna di seconda categoria della famosa stazione sciistica.

Il Sestriere e il Tour de France

Sestriere è una stazione sciistica invernale creata tra il 1930 e il 1934 dalla famiglia Agnelli su idea di Benito Mussolini. La località è simboleggiata dalle sue due torri, una rossa e una bianca, costruite nel 1930 da Giovanni Agnelli per fornire una destinazione di vacanza ai lavoratori FIAT di Torino. Questo importante centro di sci alpino ha ospitato gli eventi dei Giochi Olimpici di Torino nel 2006.

Mappa tappa Pinerolo - Valloire Tour de France Salita Sestriere

Il ciclismo ha lasciato un segno indelebile a Sestriere. Il Tour de France si è fermato qui in quattro occasioni, tre delle quali hanno visto la vittoria finale del vincitore di tappa. In particolare, il primo arrivo nel 1952 fu segnato dalla vittoria di Fausto Coppi, che vinse in maglia gialla il giorno dopo aver preso il comando all’Alpe d’Huez.

Quarant’anni dopo, nel 1992, un altro italiano appose il proprio sigillo a Sestriere: Claudio Chiappucci vinse la 13ª tappa Saint-Gervais-les-Bains – Sestriere.

Sestriere ospitò il traguardo di tappa del Tour de France anche nel 1996, dove si impose Bjarne Riis, e nel 1999, dove a tagliare per primo l’arrivo fu Lance Armstrong. L’ultimo passaggio del Tour de France a Sestriere risale al 2011, con la tappa Gap-Pinerolo vinta dal norvegese Edvald Boasson Hagen.

Il Giro d’Italia, invece, ha visitato Sestriere otto volte; durante l’ultima visita nel 2020, i corridori hanno dovuto attraversare il passo omonimo tre volte, poiché il passaggio in Francia era stato reso impossibile dal covid-19. Tao Geoghegan Hart vinse lì, lasciando la maglia rosa a Jai Hindley per pochi centesimi di secondo.

Per scaricare la traccia dell’intera tappa del Tour vedi la pagina dedicata su Strava

La salita del Sestriere pedalata da Paola Gianotti

Paola Gianotti ha pedalato questo percorso in anteprima per Bikeitalia, partendo da Villar Perosa, coprendo un totale di 44,62 km con un dislivello di 1515 metri e arrivando a un’altitudine di 2031 metri sul livello del mare. Secondo Paola Gianotti, la salita è “pedalabile”, incluso lo strappo al 7% dopo Pragelato.

I suoi consigli per affrontare questa salita includono una preparazione fisica e mentale adeguata, mantenere il proprio ritmo senza cercare di seguire la velocità del gruppo e ricordarsi sempre che ogni curva e ogni tornante suscitano emozioni che preparano al momento finale: l’arrivo al traguardo.

VIDEO | La salita del Sestriere pedalata da Paola Gianotti

Leggi anche: Tour de France 2024: Paola Gianotti pedala le grandi salite

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *