Manubrio e attacco della bici da corsa - Bikeitalia.it

Manubrio e attacco della bici da corsa

Se il telaio è il principale elemento che condiziona la posizione in sella di chi pedala, a determinare il risultato finale sono però i componenti che vengono montati sulla bicicletta, in particolare il manubrio, l’attacco, il tubo reggisella e la sella.

manubrio-bici-da-corsa

Indice
Manubrio
Attacco

Manubrio


Anche detto “curva”, il manubrio è uno dei tre punti di contatto del nostro corpo con la bicicletta e, per questo motivo, la sua scelta non può essere lasciata al caso, soprattutto per quanto riguarda le dimensioni. In commercio oggi si trovano manubri da corsa integrati, con la curva belga o la curva italiana, con la curva anatomica o con la piega alare. La scelta è soprattutto una questione di gusti, ma quello che è imprescindibile è la larghezza del manubrio che deve essere proporzionata alla larghezza delle spalle di chi usa la bici. La larghezza (misurata centro-centro) può andare dai 380 ai 460 mm.

Attacco


Un tempo detto anche “pipa”, l’attacco è l’elemento che congiunge il manubrio al tubo dello sterzo e può essere considerato il rifinitore della posizione in bici. Per la bici da corsa si utilizzano generalmente attacchi con un angolazione di 6° e con una lunghezza che va dagli 80 ai 130 mm: questi 5 cm di differenza sono l’elemento cruciale che consente di rendere perfetta una bicicletta con un telaio leggermente troppo corto o troppo lungo per il proprio corpo. La “prova del nove” sta, però, nel salire in sella e impugnare il manubrio nella parte bassa: se la parte orizzonatale del manubrio vi impedisce la visualizzazione del mozzo anteriore, allora siete in sella alla bicicletta perfetta per voi, altrimenti si dovrà montare un attacco più corto o più lungo.

E-book

L’e-book “Guida all’acquisto della tua prima bici da corsa” è scaricabile
gratuitamente a questo link

bici-da-corsa

Commenti

11 Commenti su "Manubrio e attacco della bici da corsa"

  1. Luigi ha detto:

    Grazie della delle informazioni molto utili ma ho una domanda:
    Ho acquistato una bici usata. La ì misura perfetta per me, ma ho l’impressione che il manubrio sia troppo basso e non si può alzare in quanto hanno segato il tubo della forcella al minimo. Fermo restando che mi farò misurare al più presto, è possibile “invertire” la pipa in modo che abbia un’inclinazione positiva? Mi sembra che sulla mtb lo facciano, ma non ho trovato informazioni riguardo le bdc… grazie

    1. Omar Gatti ha detto:

      Ciao Luigi,
      lo puoi fare se la pipa lo permette. Alcune pipe sono simmetriche, per cui montandola in positivo non cambia nulla, Il mio consiglio è provare e vedere come va.

      Se vuoi noi effettuiamo visite biomeccaniche: https://www.bikeitalia.it/bike-fit-visita-biomeccanica/

      A disposizione e buone pedalate

      Omar Gatti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti