MENU

Wilier Cento10NDR: il nostro test

Bdc, Bici da corsa, Bikelife, Recensioni e Test • di

Grazie al sistema ACTIFLEX, studiato e progettato da WILIER Triestina per assorbire le sollecitazioni posteriori generate dalle imperfezioni del manto stradale, Cento10NDR è il telaio da corsa ideale per il ciclista che cerca prestazioni e comfort. In questo test abbiamo severamente testato il gioiello Wlilier, apprezzandone l’elevata comodità, sia nelle uscite lunghe, che nel “bike to work”.

Il telaio

Il cuore del telaio Cento10NDR è appunto il sistema ACTIFLEX che permette, grazie a un dissipatore speciale in tecnopolimero collocato tra il tubo sella e i foderi posteriori, di avere qualche millimetro di escursione, muovendosi sull’asse verticale in caso di sollecitazioni dovute alle imperfezioni della strada. Il dissipatore, prodotto da Wilier in 3 diversi colori per 3 diversi livelli di densità, consente di settare la Cento10NDR in base al peso del ciclista e in base al tipo di terreno da affrontare.

Il tubo sterzo combinato consente di far scorrere all’interno del telaio fino a tre guaine e grazie alla nuova piega e all’attacco manubrio, che accolgono al loro interno le guaine cambio e freno provenienti dai comandi, la Cento10NDR sarà priva di cavi scoperti dando alla bici una linea pulita, minimalista ed elegante.

Cento10NDR è la prima bicicletta da corsa che con lo stesso telaio e la stessa forcella può essere dotata di freni a disco, con perni passanti e rotori da 160 mm, e freno e perni tradizionali. La forcella e carro sono realizzati per offrire uno spazio importante alle gomme, offrendo la possibilità di utilizzare coperture fino a 28 mm, con i freni tradizionali, e fino a 30 mm, in caso di freno a disco.

Trasmissione e componentistica

La trasmissione che abbiamo utilizzato nel corso test è l’Ultegra R8000 11V di SHIMANO con cambio meccanico efreni a disco idraulici: guarnitura Hollowtech II 50×34 e rapporti 11/28D. Anche le ruote sono SHIMANO modello RS, equipaggiate con copertoncini Vittoria Rubino Pro 700×28. Il reggisella è invece Ritchey carbon, mentre la sella è la Selle Italia Novus. Manubrio BRN? e portaborracce Elite CustomRacePlus completano la componentistica del telaio Cento10NDR testato da BikeItalia.it.

Geometria

Progettato e realizzato per i ciclisti che amano l’endurance, il telaio Cento10NDR ha un reach leggermente più corto e uno stack più alto, rispetto a quello di bici con geometrie racing tradizionali, permettendo perciò di assumere una posizione in sella comoda e confortevole. Le sezioni dei tubi, nelle varie taglie proposte da Wilier, dalla XS alla XXL, sono differenti per far sì che rigidità, comfort e qualità di guida siano le stesse su ogni diversa misura di telaio prodotto.

Peso e taglia

Il telaio Cento10NDR taglia M (54,7 cm. X 51,00 cm.) completo di forcella, attacco manubrio e manubrio è di:

Per pedalare in modo performante e senza dolori è necessario essere ben posizionati in sella: prenota una Visita Biomeccanica con il nostro team di esperti Bikeitalia!

telaio 1190 grammi (taglia M)
forcella 390 grammi (taglia M)
stemma 130 grammi (110mm)
barra 240 grammi (42cm c/c)

La nostra prova

Su strada

La strada, per un telaio nato specificamente per l’endurance, è il suo habitat migliore. Infatti le posizione in sella assunta grazie alle geometrie del telaio studiate per le lunghe distanze, consente di pedalare in assoluta comodità, senza rinunciare alle ottime prestazioni che si possono ottenere con un telaio rigido ed equilibrato.

Su pavè

In questo “terreno” ci siamo proprio divertiti! La Cento10NDR infatti consente di affrontare il pavé a elevate velocità, grazie al sistema ACTIFLEX che assorbe questa particolare e insidiosa pavimentazione stradale, che, con le biciclette da corsa, normalmente viene affrontata con cautela e attenzione, adeguando la velocità. Durante la percorrenza il dissipatore assorbe quasi totalmente le asperità del pavé, ammortizzando il retrotreno della bici e permettendo di erogare costantemente la stessa potenza nei pedali.
Abbiamo realizzato un video per mostrare meglio il funzionamento dell’Actiflex:

In discesa

Le geometrie del telaio Cento10NDR permetto di affrontare le discese con estrema sicurezza, infatti la forcella anteriore e il sistema ACTIFLEX assorbono benissimo le imperfezioni della strada e assicurando stabilità di guida ed elevato controllo della bici.

In salita

Non possiamo certamente dire che il telaio Cento10NDR sia l’ideale per le salite, ma può essere sicuramente utilizzato per affrontare anche le salite più impegnative, assicurando ottime performance.

In frenata

Il telaio Cento10NDR ha risposto ottimamente alla frenata del sistema idraulico SHIMANO Ultegra, Infatti, le geometrie “endurance” del telaio, oltre assicurare confort di guida e comodità in sella, garantisce elevata sicurezza e stabilità quando deve sopportare importanti decelerazioni dovute al potente sistema frenate idraulico.

Bike to work

Molti ciclisti utilizzano la loro bici da corsa per raggiungere il posto di lavoro o l’ufficio e la Cento10NDR può essere utilizzata benissimo per il “bike to work” essendo molto stabile e sicura per superare il pavè, i binari e le buche.

I dati del test

Numero di uscite effettuate: 28
Chilometri totali: 1950 km.
Uscita più lunga effettuata: 210 km.
Dislivello accumulato: 10.550 metri
Frequenza cardiaca media registrata: 142 bpm
Potenza massima espressa: N.D.

Profilo del tester

Mr. #senzabicinonsostare
45 anni
63 kg.
15.000 km.
Ciclismo su strada
Nessun altro sport
Soglia anaerobica 180 bpm
Soglia massima 198 bpm
Seguilo su Strava

Conclusioni

wilier

Il test di lunga durata ha sicuramente permesso di riscontrare l’assoluta e straordinaria efficacia del sistema ACTIFLEX, sia percorrendo il margine destro delle nostre strade urbane e extraurbane, che spesso sono in condizioni “disastrose”, che attraversando i brevi tratti in “pavè”, che alcuni comuni brianzoli e comaschi conservano nei loro centri cittadini. Le geometrie del telaio consentono di affrontare lunghe uscite in bici, apprezzandone l’elevata comodità e il confort, senza però rinunciare alla doti prestazionali del telaio Cento10NDR. Infatti, la Wilier studiata per l’endurance, risponde bene in salita ed è molto equilibrata e sicura in discesa. Sicuramente la Cento10NDR è una bici da corsa indicata per le lunghe percorrenze, ma ci sentiamo di consigliarla anche a chi esce in bici per 50/70 km. e non vuole rinunciare ai vantaggi del sistema ACTIFLEX e alla comodità di una bici con performance superiori alla media.





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *