Con Trenitalia bici pieghevoli senza sacca, ma Italo Treno non vorrà essere da meno

30 Ottobre 2012

trenitalia-italo-biciSarà stata anche una scelta obbligata che nulla ha a che fare con sostenibilità e attenzione verso i ciclisti, ma tant’è, d’ora in avanti viaggiando con Trenitalia sarà possibile trasportare le biciclette pieghevoli (ripiegate) senza doverle mettere nella sacca. Ora, se c’è una cosa che questa repentina decisione ha dimostrato, è che le regole, se vi è la necessità e soprattutto la volontà, si cambiano in men che non si dica.

Perché le cose sono due: o il problema della sicurezza per cui le bici pieghevoli non potevano viaggiare senza sacca non era un vero problema, piuttosto una scusa, oppure lo era e Trenitalia se n’è infischiata perché ha ritenuto prioritaria l’operazione di marketing che le consentirà di vendere la sua bici pieghevole con il marchio Frecciarossa. Personalmente propendo di più per la prima ipotesi: le bici pieghevoli senza sacca in treno non costituiscono alcun problema di sicurezza per gli altri passeggeri. Le pieghevoli ripiegate infatti si portano a tutti gli effetti come un trolley, sono facilmente controllabili nei movimenti, e oltretutto i ciclisti ne sono gelosissimi, le tengono sempre vicino a sé sia per non farsele rubare, essendo spesso sprovviste di catene e lucchetti, sia per non arrecare il minimo disturbo nei confronti degli altri viaggiatori.

Detto ciò, non possiamo dimenticare che da quest’anno le compagnie ferroviarie in Italia sono due, e che l’altra, Italo Treno, dovrà presto rivedere il suo di regolamento, che ancora sancisce l’obbligo di riporre le bici pieghevoli nella sacca. D’altronde se anche Trenitalia lo ha fatto, c’è da scommettere che Italo non vorrà essere da meno e che presto annuncerà anch’essa la possibilità di trasportare le bici pieghevoli ripiegate senza sacca.
Perché se non è un problema di sicurezza, quale altro è il problema?

Corso correlato

Masterclass in Meccanica Ciclistica
1.899
Acquista
Meccanica per bici da corsa e gravel
Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti