Assassini

12 Novembre 2012

incidente  (1)--338x451Ieri sera è morta una ragazza di 17 anni. E’ morta in ospedale dopo essere stata investita lungo una provinciale a Casalmaiocco, nel lodigiano. E’ morta perché stava tornando a casa in bicicletta, con un gruppo di amici scout.

E’ stata uccisa da un uomo alla guida di un Suv, l’esecutore materiale del delitto. Ma gli amministratori pubblici, locali e nazionali, sono i suoi complici perché sono loro – Governo, Parlamento, Enti Locali – a creare le condizioni che trasformano le strade in posti dove si muore.

Per non perdere consenso elettorale si guardano bene dal sanzionare sistematicamente le infrazioni al codice della strada (soprattutto la violazione dei limiti di velocità). Per non perdere consenso elettorale hanno trasformato la patente a punti in una barzelletta. Per non perdere consenso elettorale, scartano in Parlamento l’ipotesi di modificare il codice della strada introducendo il limite di 30 kmh nei centri abitati e lo stesso fanno i sindaci sul loro territorio, quando è certo che una moderazione della velocità farebbe immediatamente dimezzare il numero delle vittime della strada: duemila morti in meno ogni anno.

C’è un uomo, alla guida di un’auto, che ieri si è reso responsabile di un delitto. Ci sono i politici, che guidano le nostre città e il nostro Paese, che sono responsabili di una strage.

Corso correlato

Masterclass in Meccanica Ciclistica
1.799
Acquista
Meccanica Base 1
199
Acquista
Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti