MENU

Massa Vecchia: un bike hotel nel cuore della Maremma

Bikebusiness, Bikenomics, News • di 12 Dicembre 2013

Un bike hotel speciale nel cuore della Maremma. La ricetta? Una vecchia insegna, la stessa fin dalla fondazione. La passione unita a una squadra-famiglia coesa e competente, alla curiosità e alla costante innovazione. Abbiamo intervistato Arianna Hutmacher, figlia di Ernesto Hutmacher, proprietario e fondatore di Massa Vecchia Hotel.
website: www.massavecchia.it

SONY DSC

Ciao Arianna. Ci puoi raccontare quando e come nasce l’hotel Massa Vecchia?
La sua storia inizia nel 1985, quando mio padre, Ernesto Hutmacher, svizzero di nascita e ciclista su strada dilettante per passione, decide di cambiare tutto e di trasferirsi in Toscana, avendo come primo obiettivo quello di trovare e costruirsi una più alta qualità di vita. E così fonda l’Hotel Massa Vecchia, bike hotel che si trova nella maremma grossetana, in Toscana. Fin dai primi anni Ernesto porta con se la propria passione per la bicicletta e caratterizza in questo senso anche il suo nuovo lavoro, acquistando nel 1987 due modelli di biciclette MTB appena usciti per sé e per il suo dipendente Fabrizio e incominciando a mappare i tracciati della zona. Questa vocazione ha reso fin da subito speciale e unico nel suo genere Massa Vecchia Hotel. Oggi Massa Vecchia Hotel è una specie di grande famiglia. Ci sono dipendenti che lavorano con noi da venti – venticinque anni, quindi l’anima dell’hotel è diffusa e tutti hanno contribuito a creare quello che l’albergo è ora.

Quante camere (e quanti ospiti) ci sono? Qual è il prezzo medio delle camere?
L’albergo di compone di un edificio principale e un secondario, ristrutturati con attenzione all’integrità dello stile toscano. Dal 2000 è nata una nuova costruzione, il Residence Massa Alta, per venire incontro al numero crescente di ospiti e differenziare l’offerta. Attualmente le camere sono 30 per complessivi 80 posti letto. Il prezzo medio delle camere è di 60 € a notte.

MASSA VECCHIA pump for i-mtb

Parlando di danari, qual è stato l’investimento iniziale? Quale il fatturato annuo?
L’investimento iniziale, attualizzato a oggi, è stato di un milione di euro. Il fatturato annuo è di 900.000 euro.

E quanto investite ogni anno per la bicicletta?
Gli investimenti annui per la bicicletta, che vanno dalla manutenzione e rinnovamento del parco mezzi alla manutenzione delle piste per MTB, sono di 50.000 euro.

Si è sentita la crisi?
Non per noi, no.

Quante persone lavorano fisse per voi? Quante stagionali? Le vostre guide MTB in che relazione sono con la struttura?
Il personale è formato da 6 dipendenti fissi e 14 stagionali. Le guide MTB sono assunte.

Quindi, fin dall’inizio l’hotel si è caratterizzato per la sua vocazione ciclistica. Come avete costruito e aggiornate la vostra offerta? Quali sono i servizi dedicati specificamente ai ciclisti?
Inizialmente mio padre ha aperto questo albergo pensando agli amanti della bici su strada. Quasi subito però, un paio di anni dopo l’apertura, ha pensato di esplorare anche altre strade, acquistando nuove biciclette e andando alla ricerca di tracciati adatti alla MTB. Oggi abbiamo mappato e manuteniamo circa 200 km di piste nella maremma toscana. Inoltre, pochi anni fa, abbiamo fatto un grosso investimento, creando il tracciato Pump Track, con il contributo tecnico (design e costruzione) di Claudio Caluori e Pete Stutz, inaugurato e presentato alla stampa nel febbraio 2011, in occasione del Maremma Cup. Per i ciclisti abbiamo tutti i servizi tipici, dalla lavanderia centrale a quella in autonomia, lavasciuga, palestra, piscina; oltre che guide specializzate, informazioni, cartine, mappe, tracciati gps.

MASSA VECCHIA percorsi mtb

Il vostro sito web è in italiano, inglese, tedesco: qual è il profilo del vostro target? La provenienza della vostra clientela? E’ ricorrente?
Il profilo del nostro target è medio-alto. La nostra clientela proviene principalmente dal Nord Europa e dal Nord Italia, in special modo dalla Svizzera. La composizione di genere è piuttosto equilibrata. Tieni presente che gli svizzeri rappresentano una buona fetta del nostro mercato e le donne svizzere sono molto sportive e appassionate di MTB. Abbiamo clienti che vengono a Massa Vecchia da quasi trent’anni: rappresentano la nostra migliore testimonianza e pubblicità.

La creazione di servizi attorno alla MTB ha determinato un cambiamento anche nella stagionalità? Alta stagione da quando a quando?
Massa Vecchia è aperto da febbraio a ottobre compresi. Nei restanti mesi facciamo manutenzione della struttura e dell’infrastruttura per le biciclette. L’alta stagione per noi è distribuita un po’ diversamente rispetto ad altre realtà: aprile e maggio; luglio e agosto; ottobre sono i nostri mesi di alta stagione.

Vi siete riferiti o vi riferite a benchmark italiani e/o internazionali? Se sì, quali?
Siamo stati i primi, in Italia e in Europa; non ci siamo riferiti ad alcun benchmark.

Quali strumenti di comunicazione utilizzate?
Per quanto riguarda la comunicazione e la promozione, i canali privilegiati sono in prima battuta i clienti ricorrenti e soddisfatti, già che il passaparola è la migliore leva di marketing. In Svizzera ci appoggiamo a un’agenzia che ci promuove. Investiamo poi nel sito e nei social network.

Funziona sul vostro target la comunicazione social 2.0?
L’uso dei social media ha allargato la base (già comunque esistente) di giovani. Abbiamo aperto il primo profilo Facebook in occasione dell’inaugurazione del Pump Track per farlo conoscere e perché ci sembrava strumento adatto (e infatti il primo profilo è proprio quello del PumpTrack; poi dell’Hotel). Successivamente abbiamo creato le Pagine di Massa Vecchia e del Residence Massa Alta. Abbiamo inoltre un canale YouTube e un canale Vimeo per i video ad alta definizione. Oltre che un profilo Instagram per le foto.

massa vecchia

Parlando del territorio, come contribuite alla reale costruzione di valore per il territorio e come il territorio vi aiuta nella vostra attività? Ci sono forme di collaborazione e di rete (formali o informali)? Co-marketing e collaborazione con istituzioni/ altri servizi del territorio?
Mio padre e io ci teniamo a ringraziare le istituzioni (Comune, Provincia, Camera di Commercio, Regione) perché non ostacolano le nostre iniziative sul territorio e sostengono, talora anche economicamente, le diverse manifestazioni e iniziative che proponiamo e organizziamo. Per quanto riguarda poi il territorio non abbiamo creato speciali iniziative di co-marketing con altre strutture, no.

Anticipazioni per l’anno prossimo?
Siamo sempre aperti alle novità e a nuovi investimenti. Abbiamo ora iniziato a raccogliere autorizzazioni e investimenti per costruire un nuovo bike park. Abbiamo già una linea di free ride e vogliamo costruirne altre cinque nei prossimi anni.

Sempre attivi. Grazie mille a te e a tuo padre. Vi auguro un buon lavoro!
Grazie a voi.

Massa Vecchia – Bikegnomics

Hotel Massa Vecchia







Una risposta a Massa Vecchia: un bike hotel nel cuore della Maremma

  1. Paolo Pachetti ha detto:

    Io ci sono stato e ho anche parlato con Ernesto (persona particolare e particolarmente disponibile), posso dire che è una grande struttura gestita oltre che in maniera “familiare” anche con una passione smisurata per la mtb e con uno spirito imprenditoriale penso unico nel suo genere, un esempio per quelle strutture che, anche se poste in luoghi non particolarmente di pregio, hanno a disposizione un territorio adatto e ancora “vergine”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *