Consiglio acquisto prima bici

19 Maggio 2014

Consiglio acquisto prima bici

Abbiamo ricevuto una mail da parte di Fabio, un lettore che si trova di fronte alla scelta che rischia di cambiargli la vita: vuole ricominciare ad andare in bicicletta dopo tanti anni. Scegliere la bicicletta sbagliata rischia di trasformarsi in un boomerang: come abbiamo già detto altrove, molti finiscono nelle mani di negozianti senza scrupoli che vendono loro quello che hanno in magazzino senza curarsi troppo delle reali esigenze di chi compra.


Per evitare di dare risposte che rispecchino troppo i gusti personali della nostra redazione, vorremmo lasciare la parola a voi lettori per dare a Fabio il giusto consiglio sulla scelta da compiere. Siamo convinti che i commenti che lascerete saranno gli stessi che daremmo noi. O no? :)


 

Buon giorno.

Ho bisogno di un vostro aiuto/suggerimento. Nell’oggetto dell’email ho scritto “prima” tra virgolette, perché, in effetti, non è che non sia mai andato in bicicletta. Anzi. Ma, dal primo motorino, secondo, poi la patente, non ho più pedalato, e non ho mai avuto più né voglia né interesse a farlo. Ho fatto sport tutta la mia vita, ho meno di 40 anni e per ragioni così, della vita, da qualche anno non faccio più sport. Allora, mi è venuta un’idea: non amando io lo jogging e la palestra, la cosa più sensata, ma anche salutare e piacevole (soprattutto col tempo) sarebbe il ritornare ad andare in bicicletta. Quindi, non ad andare in bici per fare la spesa; non per andare in giro in una grande città. Quello che vorrei fare, è prendere la bicicletta – iniziando gradualmente – e fare passeggiate fuori città, per fare attività fisica/sportiva; ma è ovvio, che nello stesso tempo, ci sarebbe il piacere di andare in bici in bei posti e all’aria aperta. Non è contemplato, per ora, il cicloturismo vero e proprio di km e km, ma per un prossimo futuro, potrebbe essere un’esperienza che potrei avere voglia di fare; ma per ora, quella, è soltanto ipotesi lontana.

Detto tutto ciò, e sottolineando un’ultima cosa, è cioè, che non amo una bicicletta che si guidi chinati, ma al contrario, con spalla dritta. Non per problemi fisici, ma per gusto personale.

Con tutte queste informazioni, che tipologia di bicicletta mi consigliereste, considerando tutti gli aspetti della bici? Perché da quello che ho letto sul vostro sito e in Rete, ho l’impressione che ciò io dovrei fare è un po’ un misto… Escludendo le gare o il ciclocross, su che tipo di bici dovrei indirizzare le mie ricerche…?

Ringrazio in anticipo per le eventuali vostre indicazioni e porgo distinti saluti.

FA

Commenti

10 Commenti su "Consiglio acquisto prima bici"

  1. Andrea ha detto:

    Alla fine com’e’ andata a finire???
    lo chiedo perché anche io mi trovo nella situazione Fabio
    Grazie in anticipo

  2. annina ha detto:

    Consiglierei una city bike della Bianchi (es. spillo). Ci sono diversi modelli con diversi prezzi, ma anche senza spendere troppo si può andare bene e lontano sia in giornata che in vacanza! (http://www.bianchi.com/it/Bikes/Bikes_List.aspx?RangeIDMaster=127104&CategoryIDMaster=127108 )
    Poi concordo che servono dei buoni sistemi di chiusura per quando ci si ferma…
    Buone passeggiate!
    anna maria

  3. Cosimo Chiffi ha detto:

    Ciao Fabio,
    io possiedo una Bottecchia 765, una trekking/city bike pagata circa 400 euro qualche anno fa. Si tratta di una bici con parafanghi, carter, portapacchi, luci, dynamo nel mozzo ed ha un telaio “sloping”, quindi più rialzato e compatto rispetto ad una specialissima. Per rispondere alla tua perplessità sulla posizione, ti dico solo che mentre all’inizio stare meno curvo sul manubrio mi sembrava più ottimale rispetto al mio utilizzo prevalente della bici (quello urbano), col tempo e naturalmente con l’utilizzo frequente ho scoperto che l’attacco manubrio non andava bene e l’ho sostituito con uno più ricurvo verso il basso. Altra cosa che in genere si cambia con l’utilizzo è la sella, adesso ne ho una da corsa più sfilata. Restando su Bottecchia i modelli 803 e 245 assomigliano molto a come la mia bici è diventata. Ho montato poi dei copertoncini Marathon Plus ed investito in un lucchetto a U della Kryptonite. Uso la bici tutti i giorni in città ma anche per viaggiare e mi trovo benissimo. Saluti, Cosimo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti