Le prospettive del cicloturismo in Italia: “Un mercato potenziale da 3,2 miliardi”

22 Maggio 2015

Eurovelo-8-mantova
In sella dalla Spagna a Cipro, pedalando lungo le coste del Mediterraneo e attraversando l’Italia. Il 21 maggio si è tenuta a Mantova una conferenza internazionale sui risultati delle rete cicloturistica EuroVelo come opportunità economica per il territorio e fonte di occupazione. Durante l’incontro, denominato “EuroVelo8, The Mediterranean Route, best practices, inspiration and networking in cycling tourism”, sono intervenute diverse personalità tra cui Andrea Babbi, direttore dell’Enit, Alessandro Pastacci, presidente della Provincia di Mantova, Adam Bodor – responsabile ECF per EuroVelo, cicloturismo e politiche regionali – e Antonio Dalla Venezia, vicepresidente Fiab.

La Provincia di Mantova, in qualità di capofila del progetto EuroVelo8, cofinanziato dall’Unione Europea con 330mila euro, ha coordinato un network internazionale di 13 Comuni partner, per la realizzazione, promozione, comunicazione e commercializzazione del percorso cicloturistico europeo che si snoda per quasi 6mila chilometri lungo il Mediterraneo, dalla Spagna a Cipro. L’Italia è attraversata dall’itinerario per un totale di 965 chilometri e la provincia di Mantova per circa 190 chilometri lungo le sponde del Po: sulla riva sinistra da Viadana a Ostiglia e sulla riva destra da Suzzara a Felonica.

Il direttore di Enit Babbi ha “snocciolato” qualche dato sul ritorno economico del cicloturismo, che nel nostro Paese si stima abbia una potenzialità di 3,2 miliardi di euro di fatturato all’anno. Anche gli hotel – ha ricordato Babbi – devono attrezzarsi per offrire servizi su misura per le esigenze dei ciclisti.
Per il presidente della Provincia di Mantova Pestacci, inoltre, il completamento del percorso EuroVelo è importante anche per l’integrazione con le ciclabili italiane che hanno come meta il Garda e l’Adriatico.

Corso correlato

Masterclass in Meccanica Ciclistica
1.499
Acquista
Meccanica Base 1
149
Acquista

Commenti

Un commento a "Le prospettive del cicloturismo in Italia: “Un mercato potenziale da 3,2 miliardi”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti