MENU
viaggi girolibero

CosmoBike Mobility riparte dal futuro: la città dei bambini

News • di 20 Luglio 2016

bici-bambini-rotelle
Il tema scelto per aprire la seconda edizione di CosmoBike Mobility riguarda il presente ma guarda al futuro delle nostre città: progettare infrastrutture a misura di bambino può essere la soluzione per realizzare agglomerati urbani con servizi efficienti e un contesto ospitale per tutti i cittadini? Secondo gli organizzatori dell’evento sì, visto che se vengono messe al primo posto le esigenze degli utenti più fragili della società le soluzioni scelte andranno bene anche per gli altri e, anzi, si creerà una coscienza civica basata sul rispetto e sull’attenzione verso le fasce più deboli, un concetto che oggi è ancora poco praticato e troppo ignorato.

La manifestazione dello scorso anno, alla sua prima edizione, aveva tentato di immaginare le nostre città nel 2030 e cominciare a ragionare in termini di programmazione a lungo termini, superando la logica della contingenza dovuta all’emergenza o a soluzione estemporanee basate su esperienze personali.

La data del convegno di apertura è fissata per il 14 settembre 2016 alle 10:30 ed è stato invitato il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio; a fare gli onori di casa saranno presenti Paolo Coin, Project Manager di CosmoBike Show, oltreché Paolo Pinzuti, Cycling Development Officer di Bikenomist Srl, tra gli organizzatori della manifestazione. Invitato anche il tedesco Manfred Neun, il presidente dell’ECF (European Cyclists’ Federation).

La mattinata proseguirà con una tavola rotonda sulla mobilità nuova alla luce delle esperienze europee, con politici ed esperti che si confronteranno su un tema strategico per lo sviluppo delle nostre città: per individuare le linee-guida da seguire e ricreare anche da noi soluzioni analoghe. Hanno già confermato la loro presenza i deputati Paolo Gandolfi (Pd) e Diego De Lorenzis (M5S). Alcune città italiane stanno già portando avanti, da qualche tempo, politiche sostenibili virtuose: per questo Bikeitalia.it premierà la migliore città italiana medio-piccola in questo campo. Seguirà una tavola rotonda con amministratori di città italiane tra i 30 e i 100mila abitanti.

Nel pomeriggio, a partire dalle 15:30, la seconda parte della giornata inaugurale sarà dedicata agli spazi pubblici urbani, a partire dalla definizione presente nell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite per lo sviluppo sostenibile: “Lo spazio pubblico urbano, sia esso costruito o verde, è ciò che fa la qualità delle nostre città. Il suo essere sicuro, inclusivo e accessibile per tutte le persone – quale che sia il loro sesso, età, condizione fisica, stato socio-economico, cultura e religione – è ciò che rende la città sostenibile”.

CosmoBike_Mobility_Bambini_bici

In parallelo, verrà portato avanti un focus sul Bike to School e sull’autonomia del bambino alla luce di un dato abbastanza impressionante: attualmente in Italia soltanto il 16 per cento dei bambini arriva da solo a scuola, mentre l’84 per cento viene accompagnato in auto dai genitori o comunque da un adulto. Percentuali che invitano a riflettere, soprattutto perché fino a pochi decenni fa il rapporto era praticamente all’inverso. In questo contesto incentivare l’uso della bicicletta nel tragitto casa-scuola rappresenta una misura che favorisce l’indipendenza e migliora l’autostima nel bambino.

Sempre in contemporanea con le altre sessioni pomeridiane, non poteva mancare un momento di riflessione sulle infrastrutture ciclabili che in Italia scarseggiano e – dove presenti – spesso sono progettate male e realizzate peggio. Per una corretta progettazione dei percorsi ciclabili bisogna quindi considerare diversi elementi: la classificazione funzionale del percorso, gli standard geometrici, la gestione dei conflitti laterali e longitudinali, il tipo di pavimentazioni, la messa in sicurezza degli attraversamenti, la risoluzione dei conflitti agli incroci, la manutenzione dei bordi, e molto altro ancora. Esperti di progettazione italiani e stranieri porteranno il loro contributo per fare chiarezza. La ciclabilità va praticata giorno per giorno e convegni come quelli organizzati nell’ambito di CosmoBike Mobility vogliono diffondere la cultura della mobilità a pedali di oggi e di domani.

banner-partecipaA proposito di mobilità urbana: CosmoBike Mobility, la prima expo-conference in Europa dedicata alla ciclabilità urbana, si terrà a Verona dal 14 al 16 settembre 2016.






Una risposta a CosmoBike Mobility riparte dal futuro: la città dei bambini

  1. […] e Lode avverrà il prossimo 14 settembre 2016 a Verona in occasione della giornata di apertura di CosmoBike Mobility, la prima expoconference europea dedicata alla ciclabilità urbana, punto di incontro dei […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *