MENU
fancy women bike ride 2019

Realizzare ciclabili fa aumentare il valore delle case fino al 50%

News • di 29 Maggio 2017

ciclabili-case-valore

La realizzazione di piste ciclabili di alta qualità può far aumentare il valore delle case in loro prossimità fino al 50%. E’ questo il risultato di una recente indagine condotta da Systra, società di proprietà degli operatori ferroviari francesi RATP e SNCF che si occupa di pianificazione della mobilità ciclistica a Londra, tra cui il programma “Mini Holland“.

L’implementazione nel 2013 di un cordolo di protezione alle piste ciclabili presso la Royal College Street di Londra, ad esempio, ha fatto registrare un aumento del 45% del valore di 90 immobili nelle immediate vicinanze. Lo stesso è avvenuto a seguito della realizzazione di ciclabili protette nella zona di Torrington, dove gli appartamenti nel raggio di 100 metri hanno aumentato il loro valore del 50%.

A condurre la ricerca, presentata per la prima volta alla recente conferenza di Hackney Cycle, è stato l’italiano Giulio Ferrini. “La realizzazione di piste ciclabili a volte è trattata con sufficienza – spiega il senior consultant di Systra – eppure diverse esperienze mostrano che esse, se di alta qualità, portano ad un aumento generale del valore degli immobili circostanti, tenendo presenti comunque alcune variabili standard come la condizione delle case e la loro metratura”.

Questo meccanismo potrebbe attirare l’interesse di investimenti per la costruzione di immobili anche in zone di periferia che, seppure non in prossimità di stazioni metro o altri mezzi pubblici, potrebbero sopperire a tale mancanza se venisse realizzata una buona rete di ciclabili, che oltre a garantire un collegamento con le zone centrali, porterebbe anche all’acquisizione da parte delle case di un buon valore di mercato.
In ultimo ma non meno importante, un’espansione della ciclabilità con queste ricadute riceverebbe un maggiore sostegno da buona parte della cittadinanza locale anche tra coloro che non usano spesso la bici.







Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *