MENU

Autosvolta, a Milano la mobilità sostenibile diventa un gioco

News • di 20 Luglio 2017

Autosvolta è una iniziativa che ha lo scopo di diffondere l’uso della bici a Milano. Tramite una app, si sfrutta il principio della gamification: usare la bici diventa una sana competizione con premi in palio.

Autosvolta

Tutte le immagini dell’articolo sono tratte da autosvolta.it o dalla pagina facebook Autosvolta

Se vi interessate un po’ di sociologia e marketing, saprete che una delle tendenze degli ultimi anni è la cosiddetta gamification, parola inglese che potremmo tradurre con l’espressione “rendere tutto un gioco”.
Sappiamo che ci sono dei comportamenti individuali che vanno a beneficio di tutta la società, come ad esempio l’andare in bici. Come stimolare le persone ad adottare questi comportamenti? Serve ovviamente un ampio spettro di azioni, ma fra queste azioni si sta diffondendo sempre più la gamification. Autosvolta di Milano ne è un chiaro esempio.
logo autosvoltaSi tratta di un’iniziativa di Amat, l’agenzia per la mobilità, l’ambiente e il territorio  del capoluogo lombardo. Amat, il Comune, e la cittadinanza intera traggono vantaggio da ogni spostamento fatto in bici, a piedi o con i mezzi pubblici invece che in automobile. Si è avuta quindi l’idea di creare un gioco basato su un semplice principio: più ti sposti con modalità di trasporto sostenibili, più punti fai. Una app per Android e iOS è in grado di rilevare la modalità di trasporto usata, e assegnare punti di conseguenza.
Per rendere la competizione più attraente, ogni mese viene annunciato un tema relativo alla mobilità, e vengono messe in palio due biciclette fornite dai negozi di bici di Milano.
Luglio ad esempio è il mese dedicato all’arte. La app quindi propone alcuni punti di interesse a Milano su questo tema, invitando gli utenti ad andare a visitarli, ovviamente in bici. Inoltre, le bici in palio sono state realizzate tenendo conto anche del loro aspetto estetico.

bici in palio

Le bici di luglio sono state realizzate da La Stazione delle Biciclette: “ci piace questa attenzione da parte di Amat verso la mobilità sostenibile”, afferma Davide, uno dei soci dell’attività. “Molto interessante anche la sottolineatura dell’aspetto artigianale e creativo delle bici, coinvolgendo in prima persona chi, come noi, è in grado di realizzare bici personalizzate. I cartelli pubblicitari di Autosvolta sono stati molto visibili in città: è importante che un attore istituzionale faccia comunicazione per la promozione dell’uso della bici“.
Ecco il video con cui i ragazzi de La Stazione delle Biciclette presentano le bici in palio questo mese:

L’idea nasce da un progetto europeo guidato dall’università di Leeds, lo stesso alla base dell’iniziativa Bella Mossa di Bologna. Tutti i fondi necessari alla gestione di Autosvolta sono stati messi a disposizione dall’Unione Europea.

Si è pensato che gli utenti interessati al progetto possano essere riconducibili a tre profili principali; per ogni profilo si è trovato il modo migliore di coinvolgerlo nell’affidarsi a modalità di trasporto sostenibili:

1) profilo competitivo: chi è interessato soprattutto alla gara, a raccogliere più punti possibile; qui lo stimolo sta nel sistema in sé, e nell’assegnazione delle bici in premio

2) profilo legato all’immaginazione e all’esplorazione: la app invita gli utenti ad esplorare alcune zone di Milano legate al tema del mese. A luglio ad esempio si è invogliati a scoprire le più importanti sculture del Novecento che si trovano negli spazi pubblici della città.

3) profilo legato alla socializzazione: per le persone che sono maggiormente stimolate dal collaborare ed essere in compagnia, sono previste delle sfide particolarmente complesse, che si possono superare solo in gruppo.

app autosvolta

Abbiamo contattato uno dei maggiori esperti italiani di gamification, Fabio Viola di gameifications.com, per sentire il suo parere su questa app: “Autosvolta è una applicazione che si inserisce perfettamente nel crescente movimento di pensiero che sposta l’asse dalla Smart alla Playable City. Uno spazio urbano in cui la tecnologia diventa umana ed il divertimento al pari del coinvolgimento diventano promotori primari di sviluppo e partecipazione attiva. Uno dei cardini alla base della gamification è l’idea di progettare esperienze con e per i pubblici, stimolando comportamenti virtuosi personali all’interno di un senso più ampio di cittadinanza”.

Sembra proprio che sentiremo parlare ancora di gamification nell’ambito della mobilità sostenibile, e non solo. E voi, quanti punti avete fatto questo mese?







Una risposta a Autosvolta, a Milano la mobilità sostenibile diventa un gioco

  1. Emanuele Giolfo ha detto:

    Sono un beneficiario dell’incentivo #autosvolta. Ho utilizzato i primi 200€ dell’incentivo con la società di car sharing #sharengo. Dopodiché la società ha deciso arbitrariamente e senza fornire motivazione alcuna di applicarmi una maggiorazione del 33% sui servizi pagati attraverso l’incentivo. Come se i soldi provenienti da #autosvolta avessero un valore intrinseco minore di quelli da me sborsati direttamente… Incredibile! o.O
    Di fronte a questa ‘brutta mossa’ di #sharengo ho deciso di interrompere l’utilizzo dell’incentivo con tala società e ho chiesto ad #amat e all’ufficio #ics #iniziativacarsharing di poter utilizzare il credito residuo con altri operatori che abbiano aderito al bando.
    Deluso da #sharengo, rimango cmq in attesa di ricevere una motivazione qualsiasi che possa giustificare questa assurda penalizzazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *