Quando la bici dona speranza: World Bicycle Relief

9 Aprile 2018

World Bicycle Relief fornisce biciclette resistenti a persone che ne hanno bisogno per migliorare la loro vita dal punto di vista personale e professionale.

Royce è una operatrice del settore sanitario in Zambia, nel cuore dell’Africa. Ogni giorno va a visitare i suoi pazienti, sparsi nei villaggi che circondano la sua abitazione; grazie alla sua bicicletta può visitare fino a 18 pazienti al giorno; quando si poteva spostare solo a piedi, ne visitava 3, al massimo 4.

Ecco un esempio dell’importanza delle bici. Per noi, nel mondo occidentale, la bicicletta è spesso solamente un attrezzo sportivo, o un modo per recarsi comodamente al lavoro; in molti altri casi però la bici può essere un’occasione di inclusione sociale, o addirittura l’unico modo per avere accesso a istruzione e assistenza sanitaria.

Abbiamo visto tutti almeno una volta nella vita qualche documentario su bambini in paesi svantaggiati che devono camminare per chilometri e chilometri prima di arrivare a scuola. La storia di Royce citata più sopra è relativa al settore sanitario. Tutti esempi di come un attrezzo semplice come la bici possa cambiare la vita delle persone.

World Bicycle Relief è nata nel 2004, per rispondere alle necessità imposte dallo tsunami nell’Oceano Indiano. Il primo compito di questa organizzazione è stato quello di fornire biciclette in Sri Lanka, alle persone sopravvissute a questo disastro naturale, che spesso erano state costrette ad abbandonare le loro abitazioni. Le biciclette hanno permesso a queste persone di ricostruire le loro comunità donando accesso a istruzione e servizi sanitari.

WBR costruisce e distribuisce le sue “Buffalo Bikes”, progettate avendo come priorità la resistenza nel tempo in ambienti difficili. Le bici vengono assemblate localmente, aiutando a sviluppare le economie del posto, e sono facili da manutenere. Hanno un telaio in acciaio e pesano ben 24 kg, ma sono quasi indistruttibili e possono trasportare fino a 100kg. Le Buffalo Bikes distribuite sono già più di 320mila.

Spesso a ricevere le bici sono donne, come abbiamo visto nel caso di Royce. L’intervento di WBR è particolarmente importante nel caso delle ragazze che devono andare a scuola: poiché spesso alle ragazze sono demandati i lavori domestici, poter risparmiare tempo negli spostamenti permette loro di continuare ad andare a scuola, cosa che nel lungo periodo cambierà anche la cultura e i costumi locali.

Corso correlato

Masterclass in Meccanica Ciclistica
1.799
Acquista
Meccanica Base 1
199
Acquista
Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti