MENU

Velo-city 2019 Dublino: a scuola di buone pratiche

News • di 13 Febbraio 2019

Dublino ospiterà l’edizione 2019 di Velo-city, la più grande conferenza mondiale sulla bicicletta. Nel corso degli anni la città ha migliorato la propria dotazione di infrastrutture ciclabili anche grazie a una serie di politiche pubbliche che hanno portato i cittadini a ridurre la dipendenza dall’auto per scegliere forme di mobilità alternative. Di seguito riportiamo due casi studio di successo su come sia stato possibile promuovere la mobilità attiva e la bicicletta coinvolgendo le scuole di Dublino.
velocity-2019-dublino

“Hike it, Bike it, Like it”

“Cammina, pedala e divertiti” è un interessante progetto sviluppato nel 2012 a Drimnagh, un piccolo suburbio di 12 mila persone alle porte di Dublino. Questa iniziativa è nata per incoraggiare una popolazione locale troppo sedentaria e dipendente dall’automobile a cambiare le proprie abitudini di mobilità.
Si tratta di un progetto nato da un processo partecipativo guidato dalla città di Dublino in cui una consultazione popolare aveva evidenziato un’assenza di rapporti di comunità. Un individualismo imputabile alla mancanza di luoghi e occasioni d’incontro e di ritrovo, aggravato dalla cattiva abitudine di muoversi prevalentemente in auto, un mezzo che difficilmente consente di fare due chiacchiere con amici e parenti.

Questi risultati hanno portato alla realizzazione di un piano per incoraggiare le persone passare a forme di mobilità alternative all’auto, come la possibilità di muoversi a piedi o in bicicletta. I bambini in età scolare, riconosciuti come il soggetto più incline a cambiare abitudini e a fare pressioni in famiglia perchè questo accada, sono stati il motore di questa iniziativa.

I bambini avevano il compito di formulare uno slogan che potesse incoraggiare la popolazione a cambiare le proprie abitudini di mobilità. “Hike it, Bike it, Like it” è stato lo slogan più votato, nonché progetto vincitore di tre premi, due nazionali e uno internazionale, l’Energy Globe award del 2013.
L’iniziativa ha riscontrato un forte successo tra la comunità di Drimnagh, soprattutto grazie al supporto delle autorità locali, di alcuni stakeholder e al particolare coinvolgimento dell’ospedale pediatrico e delle scuole locali.
I risultati del progetto hanno portato a:

  • raddoppiare il numero di bambini che si recano alla scuola materna a piedi,
  • aumentare significativamente il numero di ragazzi che si recano a scuola in bicicletta,
  • aumentare l’autonomia dei bambini nei percorsi casa-scuola,
  • stanziare dei finanziamenti per la realizzazione di nuovi percorsi ciclabili,
  • posizionare dei nuovi parcheggi bici.

Il successo del progetto “Hike It, Bike It, Like It“, ha dimostrato come sia possibile ottenere grandi risultati quando l’amministrazione locale e i cittadini collaborano per arrivare a obiettivi comuni. L’investimento di tempo, energia e creatività ha funzionato tanto da spingere la Municipalità a replicare il progetto in altre aree di Dublino, coniando un nuovo slogan: “Hike It, Bike It, Like It Dublin!”

Green School Travel Program

Il Green School Travel è un programma internazionale con l’obiettivo di promuovere viaggi casa-scuola sostenibili. Attraverso iniziative promosse dal programma come la Scoot to School Week, la Walk to School Week e la Bike Week, la Città di Dublino è riuscita a ottenere un cambio di abitudini di mobilità nei più giovani.

I vari progetti sostenuti dalla municipalità avevano diversi obiettivi, tra cui incoraggiare i ragazzi ad andare a scuola in bici e ridurre il numero di auto fuori dalle scuole.

Le diverse iniziative si sono svolte grazie al supporto di alcuni uffici comunali come il Dipartimento Mobilità, del Turismo e dello Sport.
I ragazzi coinvolti nel progetto avevano il compito di effettuare dei report periodici per segnalare le difficoltà incontrate nel tragitto casa-scuola. Grazie a queste segnalazioni gli uffici competenti sono intervenuti per porre rimedio a situazioni pericolose e insicure, creando nuovi percorsi ciclabili, pedonali o attraversamenti in sicurezza.

Interventi che hanno giovato a tutta la cittadinanza e non solo ai più giovani, migliorando le connessioni tra i diversi quartieri della città.

Oltre ad aumentare il numero di persone che si spostano a piedi o in bicicletta questi progetti hanno consentito ai ragazzi di avere un ruolo di cittadinanza attiva nella gestione della città.

 

Per conoscere queste e altre iniziative di successo partecipa a Velo-city 2019, le iscrizioni sono aperte. Chi si registra entro l’1 aprile può ottenere uno sconto sulla tariffa di partecipazione.

Vuoi un’anticipazione del programma dell’edizione 2019? Puoi consultarlo qui.

Bikeitalia.it è media partner dell’evento, per maggiori informazioni consulta il sito web dedicato: www.velo-city2019.com





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *