Dove va il cicloturismo? Partecipa all’indagine dell’Università dell’Insubria e FIAB

30 Gennaio 2020

L’Università dell’Insubria in collaborazione con la FIAB (Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta) ha messo a punto un questionario rivolto ai sempre più numerosi turisti che scelgono la bicicletta nei propri viaggi in Italia e in Europa: una batteria di domande per indagare il tema del cicloturismo e raccogliere dati per un’analisi più approfondita.

Il fenomeno del cicloturismo, già solida realtà in diversi Paesi d’Europa, è in crescita e negli ultimi anni si è consolidato anche in molte Regioni italiane: la bikenomics del cicloturismo rappresenta un modello di economia sano che coniuga la vocazione turistica dei territori con la qualità dell’ambiente e della vita, in un’ottica di sviluppo sostenibile in linea con i principi dell’Agenda Onu 2030.

L’iniziativa è del gruppo di economisti dei trasporti coordinato da Elena Maggi, delegata del rettore Angelo Tagliabue per lo sviluppo sostenibile e mobility manager dell’ateneo di Varese e Como.

Il questionario – anonimo e compilabile online a questo link entro mercoledì 12 febbraio 2020 – propone una serie di domande che riguardano le più frequenti scelte di destinazione, di viaggio e di alloggio dei tutti quei turisti che hanno deciso di sperimentare una vacanza in bicicletta.

In particolare la ricerca si concentra su due tipologie: chi viaggia in bicicletta utilizzandola come mezzo di spostamento principale e chi viaggia con la bicicletta al seguito, che in questo caso diventa uno fra i diversi mezzi utilizzati. Si passa poi a verificare alcune specifiche esperienze vissute negli ultimi tre anni per raccogliere impressioni, giudizi e valutazioni sull’offerta di cicloturismo dei territori visitati, soprattutto in termini di qualità degli alloggi e degli altri servizi ritenuti necessari. Una volta terminata la raccolta dei questionari, i dati saranno analizzati e diffusi.

fiera del cicloturismo

E intanto il 2020 si conferma l’anno del turismo in bicicletta proprio in Italia dove il 28 e il 29 marzo si terrà la prima edizione della Fiera del Cicloturismo organizzata da Bikenomist Srl presso e in collaborazione con BASE Milano, nell’ambito del progetto “ARDA – A Ritmo D’Acque”. I due giorni della manifestazione sono dedicati alle vacanze facili in bicicletta, alle avventure per cicloviaggiatori e allo sport per chi vuole allenarsi e contemporaneamente scoprire la cultura dei territori. L’iniziativa, la prima e unica fiera italiana dedicata esclusivamente alle vacanze a pedali, ha ottenuto, oltre a quello di ENIT e FIAB, il patrocinio del Comune di Milano e il plauso della stessa Amministrazione, espresso personalmente da Roberta Guaineri, Assessore Turismo Sport e Qualità della vita.

Corso correlato

Masterclass in Meccanica Ciclistica
Da: 1.499
Acquista
Meccanica Base 1
Da: 149
Acquista

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti