Bologna, torna #andràtuttinbici con lo slogan “una strada per tutti”

21 Settembre 2020

Era diventata famosa in poco tempo la campagna primaverile “#andràtuttinbici” di Bologna, manifesti giallo fluo appesi in tutta la città e tanti apprezzamenti da tutta Italia, così, dopo 3 mesi dall’esordio arriva il “sequel autunnale”.

In occasione della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile il Comune di Bologna e Città metropolitana hanno scelto di far partire la seconda edizione di #andràtuttinbici che si estende su diversi supporti tra cui 38 postazioni pubblicitarie, 40 pensiline Tper, 100 bacheche comunali, 700 manifesti sulle bacheche dei comuni della Città metropolitana e 300 locandine negli edifici pubblici.

Non è un caso che comune e città metropolitana abbiano deciso di finanziare l’iniziativa: sono tantissimi i bolognesi che hanno scelto di vivere questi mesi di libertà pedalando ogni giorno, e così la bicicletta è rinata e ha assunto un ruolo da protagonista in città. Secondo le rilevazioni di maggio e giugno sulle ciclabili di viale Ercolani, via Sabotino e via San Donato si è registrato un +20% dei ciclisti in circolazione.

L’aumento dei ciclisti non è dovuto solo a un’improvvisa voglia di muoversi all’aria aperta ma anche grazie allo sviluppo di una nuova rete ciclabile di emergenza. Sono comparse infatti le prime corsie ciclabili che permetteranno a tanti di scegliere la bici per spostarsi: via Saragozza/Don Sturzo, via Lenin, via Casarini/Malvasia, via Galliera e tante altre in corso di realizzazione, mentre i progetti di Bicipolitana – rete ciclabile metropolitana stanno avanzando e presto verranno illustrate le azioni per collegare i Comuni dell’hinterland con il capoluogo.

Questa volta la campagna amplia il raggio d’azione con lo slogan “una strada per tutti” e tra i vari messaggi parla di trasporto pubblico, monopattini e di risparmio annuale sui costi dell’auto. Una cosa resta però invariata: il giallo di fondo dei manifesti che ha pacificamente “invaso” di nuovo la città.

E dal 21 settembre ci sarà anche un incentivo in più: il contest “Bike-to-work” sulla app Wecity che premia chi pedala per andare al lavoro: caschi, riparazioni, t-shirt e parcheggi custoditi per chi sceglie un mezzo sostenibile. Grazie al supporto della app Wecity e la sponsorizzazione di Velostazione Dynamo che mettono a disposizione i premi, il Comune di Bologna potrà calcolare il risparmio di CO2 generato dai nuovi ciclisti.

La campagna si pedala anche online: sul sito www.andratuttinbici.it tutte le informazioni su regole, percorsi, facilitazioni e consigli per chi vuole iniziare a usare la bicicletta per la prima volta: le principali regole da osservare in strada, come scegliere la bici giusta, come pedalare sotto la pioggia o difendersi dai furti, e per chi è un principiante assoluto basta scrivere una mail a info@andratuttinbici.it, i volontari delle associazioni cittadine della Consulta insegnano anche ad andare in bicicletta! 

Corso correlato

Masterclass in Meccanica Ciclistica
1.799
Acquista
Meccanica Base 1
199
Acquista
Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti