Mercato bici 2021 | Intervista a Roberto Bucci, brand director di Selle Royal Group

6 Maggio 2021

Per riuscire a comprendere lo stato di salute della bike industry in questo 2021 è necessario andare più a fondo, spingersi oltre le problematiche del cliente finale e quelle dei negozianti. Bisogna per forza di cose addentrarsi nei meandri della filiera produttiva. Per questo Bikeitalia ha voluto intervistare Roberto Bucci, brand director di Selle Royal Group – il principale produttore al mondo di selle per biciclette, chiedendo come sta andando il mercato del ciclo, quali sono le principali problematiche di questa pazza stagione 2021 dopo il boom del 2020 e quali strategie l’azienda sta mettendo in atto per fronteggiare questa situazione anomala.

Come sta andando il mercato delle bici?

“Quello che abbiamo visto è un fortissimo aumento della domanda in tutti i mercati di riferimento, sia per quanto riguarda i prodotti distribuiti nei negozi sia per quelli venduti ai produttori di bici. Con la pandemia e il lockdown le persone si sono avvicinare al mondo bici, non solo in ambito sportivo ma soprattutto in ambito urbano dove abbiamo osservato con piacere un’evoluzione della mobilità. Molto interessante vedere questo incremento non solo nei paesi in cui ce lo aspettavamo, ovvero quelli in cui questa cultura della bici non era così presente, come l’Italia e la Francia che anche per le infrastrutture non sono così sviluppate come i paesi nordici. La cosa particolare è che sia notevolmente aumentato anche dove la cultura della bici da città era ben più radicata come Olanda, Germania e nei paesi nordici. Dalle nostre informazioni e dai confronti con i nostri partner sul mercato abbiamo visto come questo aumento della domanda non sia solo un trend europeo ma uno stato di fatto in tutti i continenti”.

Selle Royal Group

Quali problematiche avete riscontrato?

“Questo aumento della domanda in tutto il mondo ha portato ad un aumento di prezzo di diverse materie prime come plastiche, metalli e schiume poliuretaniche. Non solo un aumento di prezzi ma si inizia a vedere anche una certa scarsità delle stesse. Queste tematiche sono state il nostro focus nell’ultimo periodo per poter mettere in campo tutte le azioni necessarie e poter quindi supportare i nostri partner garantendo un livello alto di servizio sia per quanto riguarda i lead-time sia per quanto riguarda la gestione dei prezzi”.

Quali strategie avete messo in atto?

“Abbiamo velocizzato degli investimenti che avevamo già in programma per rispondere alla domanda in maniera più efficace ed efficiente, e abbiamo fatto nuove assunzioni, una cosa molto positiva non solo per Selle Royal Group ma anche per tutto l’indotto del mondo bici. Per quanto riguarda la supply chain, abbiamo riscontrato come tanti produttori di bici che prima assemblavano in Asia, viste le tempistiche asiatiche molto lunghe per le altre componenti, si stanno spostando di nuovo in Europa, ed è una cosa molto positiva per il nostro paese. E tanti di questi produttori si stanno rivolgendo a noi perché siamo gli unici, con i nostri brand in Europa, che possono garantire un determinato servizio”.

Selle Royal Group 02

Come e quando il mercato delle bici tornerà alla normalità?

“Crediamo che questa situazione globale abbia spinto l’attenzione delle persone a vivere la bici in un modo diverso ed è la cosa che ci interessa di più. Picchi di vendite così straordinari non credo possano durare, si arriverà a un momento in cui si stabilizzerà il mercato, però questo picco ha dato una scossa perché ha ampliato il numero di persone che utilizza la bici come strumento di trasporto primario”.

Lascia un commento

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti