Cicloturismo: 5 motivi per scegliere un bike hotel

Una premessa, per una vacanza in bicicletta non ci sono regole. Quanti chilometri fare, a quale velocità, quante soste programmare o improvvisare dipende solo dai propri desideri e dalle proprie esigenze. Non sentirti mai obbligato a fare come gli altri, perché per vivere un’esperienza indimenticabile basta davvero solo la bicicletta. 

bike-hotel-catalogna

Questa regola della non-regola vale anche per il pernottamento. Che sia sotto le stelle o in un hotel dipende solo da te. Se la tenda e il campeggio non fanno per te, oppure non hai l’esigenza di una vacanza in bici al risparmio, la scelta consigliata è quella di soggiornare in un bike hotel. Si tratta di alberghi, bed&breakfast e agriturismi “amici dei ciclisti” che mettono a disposizione alcuni servizi davvero utili. 

Perché scegliere un bike hotel

Vediamo insieme cinque motivi per scegliere un bike hotel per la prossima vacanza in bicicletta.  

1. Se viaggi con la tua bici, hai un posto dove custodirla con cura

Un bike hotel, per definirsi tale, deve mettere a disposizione un luogo sicuro dove custodire la bicicletta. Non è un sollievo sapere di avere un posto dove lasciare la tua compagna a due ruote? Per tutti infatti l’ipotesi di lasciare il mezzo fuori dall’hotel è impensabile, sia per il rischio di furto, sia per gli eventi atmosferici. 

Bike room
Bike room hotel Ambasciatori Fiuggi

I bike hotel più attrezzati hanno spesso a disposizione un punto per il lavaggio della bicicletta e una ciclofficina dove effettuare piccole riparazioni.  

2. Idee e consigli sempre a disposizione

In un bike hotel trovi il materiale per le tue escursioni, mappe e brochure, ma soprattutto puoi fare affidamento sui consigli del personale che ti farà scoprire il territorio, la gastronomia e la cultura locali. Non essere timido e chiedi informazioni e suggerimenti perché non c’è modo migliore di esplorare una destinazione che seguendo le dritte dei “locals”.

3. Escursioni organizzate

I bike hotel organizzano anche escursioni guidate per i propri clienti durante le quali non solo si pedala nel territorio ma si scoprono aziende agricole, produttori locali, ristoranti e trattorie. Un’occasione per assaggiare la prelibatezza del luogo o per ammirare la maestria degli artigiani, per degustare un vino particolare o per chiacchierare con allevatori e agricoltori. 

Caprette, crediti Laky 1970
Caprette, crediti Laky 1970

4. Se non viaggi con la tua bici, puoi noleggiarne una

Non viaggi con la tua bicicletta? Anzi, hai deciso all’ultimo che potrebbe essere un’idea quella di esplorare la località di vacanza in bici? In un bike hotel puoi noleggiare una bicicletta – o farti consigliare il miglior noleggio – e seguire degli itinerari a margherita per esplorare il territorio.  Non dover spostare armi e bagagli può essere un sollievo soprattutto per chi si avvicina al cicloturismo. 

5. Storie di amicizia e di bicicletta

Ciclisti (c) Steven Ledoux
Ciclisti (c) Steven Ledoux

Incontrare altre persone che amano viaggiare sulle due ruote può diventare la scintilla che accende nuove amicizie e, perché no? nuovi amori. Condividere gli itinerari, le dritte, le visite fatte può essere di aiuto per chi ha meno esperienza e un’ispirazione per altri cicloturisti. Vedrai che sensazione di benessere ti daranno alcuni piccoli gesti, come darsi una mano a lavare o riparare la bici, farsi due risate sugli intoppi della giornata e condividere una birra o un succo di frutta. Certo, non è prerogativa del bike hotel, ma diciamo che le probabilità di incontrare altri viaggiatori a pedali con la voglia di condividere storie e passione aumentano, e di molto.

Per scegliere il bike hotel della prossima vacanza in bicicletta in Italia esplora il Club Bike Hotel di Bikeitalia

Corso correlato

Masterclass: Bike Manager
1.499
Acquista
Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti