Prezzi bici elettriche

Quanto può costare una bici elettrica? Questa è una domanda difficile, e come per tutte le domande difficili la risposta è: “dipende”! A determinare il prezzo di una bici elettrica concorrono principalmente (ma non solo) i componenti di cui è costituita. I componenti possono essere divisi in due categorie: quelli “classici”, comuni a tutte le bici (telaio, ruote, copertoni, freni….) e quelli propri delle bici elettriche (batteria, motore, computer di bordo…).

In generale, possiamo dire che il prezzo di una bici elettrica può andare dai 500€ in su, e che la fascia con il migliore rapporto qualità/prezzo è quella che va dai 1100 ai 1400€. Stiamo parlando qui di bici da città, da trekking, o pieghevoli. Per altri tipi di mezzi, come ad esempio le mtb elettriche, vanno fatte considerazioni diverse.

Prezzi bici elettriche

La fascia di prezzo con il migliore rapporto qualità prezzo è quella fra i 1000 e i 1300 €

[unordered_list style=”green-dot”]

  • Fra i 1100 e i 1400€ infatti si trovano già bici buone, con alcuni componenti di qualità medio-alta, che fanno fermare la lancetta della bilancia sui 25 kg o poco meno: telai in alluminio, motori brushless, batterie al litio… Le bici sui 1300/1400€ dovrebbero avere tutte queste caratteristiche insieme.
  • Dai 1500€ in su si possono acquistare ottime bici, con componenti della massima qualità: motori brushless silenziosi e leggeri, batterie al litio ad ampia capacità, computer di bordo che offrono funzioni avanzate, freni a disco, selle comode anche per un uso prolungato…Se prevedete un uso quotidiano della vostra bici elettrica è meglio spendere qualcosa in più ed assicurarsi un mezzo di ottima qualità. Se la bici elettrica va a sostituire un’automobile, la spesa verrà comunque ammortizzata molto velocemente.
    Naturalmente spendere molto per una bici elettrica non vuol dire automaticamente avere un mezzo di alta qualità: ad esempio alcune aziende si fanno pagare molto a causa della qualità estetiche del design della bici, che magari però dal punto di vista funzionale è uguale a bici molto più economiche.
  • Nella fascia di prezzo più bassa, quella sui 900 / 1000€, si troveranno invece bici con componenti meno tecnologicamente avanzati: telai spesso in acciaio, freni di scarsa qualità, motori al mozzo anteriore, meno potenti dello standard 250W, batterie magari anche al litio, ma con scarsa capacità e celle di dubbia qualità….Il tutto si traduce in bici che saranno pesanti (fra i 27 e i 30 kg) e con scarsa autonomia. Non c’è niente di male a comprare bici elettriche economiche, se si è consapevoli dei loro limiti: se si pensa di usare la bici elettrica in percorsi brevi (10-15 km) e senza salite, e se il peso non spaventa, andranno benissimo. La cosa a cui bisogna prestare veramente attenzione, se si è orientati a prendere una bici elettrica in questa fascia di prezzo, è di evitare prodotti di scarsa qualità offerti da produttori anonimi: solo case produttrici serie, da anni sul mercato, potranno fornire, insieme a rivenditori affidabili, l’assistenza post-vendita necessaria. Se si comprano bici di marche anonime si rischia di ritrovarsi con una bici a pedalata NON più “assistita”, bensì “ostacolata” dai pesanti componenti elettrici che non funzionano più, per mancanza di pezzi di ricambio. In particolare, fate attenzione ala garanzia sulla batteria.
  • Assolutamente sconsigliati invece i mezzi ultraeconomici in vendita a meno di 800€. Per quei prezzi è impossibile offrire una bici adatta a un uso vero: la cosa più probabile è che la batteria smetta di funzionare dopo poche settimane o mesi.

[/unordered_list]

Vi potrebbero interessare anche:

[unordered_list style=”green-dot”]

[/unordered_list]

Corso correlato

Masterclass in Meccanica Ciclistica
1.799
Acquista
Meccanica Base 1
199
Acquista
Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti