Io Pedalo e tu? – Filippa Lagerbäck

20 Maggio 2013

io-pedalo-e-tuRinunciare alla comodità e tornare alla meccanica semplice dei pedali e della ruota a raggi non vuol dire fare una scelta contro la modernità. Significa decidere di non diventare succubi delle soluzioni semplici, di usare la testa per valutare quando della macchina si può fare a meno. Questo, ha un sapore rivoluzionario.

Non è una frase pronunciata da qualche teorico dell’anarcociclismo, ma un brevissimo estratto del libro di Filippa Lagerbäck, Io Perdalo e tu?

Il libro si presenta come una raccolta di foto, riflessioni, aneddoti, appunti e considerazioni su tutto quanto ruota attorno alla bicicletta ma a conti fatti, è molto di più. Io pedalo e tu? rivela già dalle primissime pagine il proprio obiettivo: diffondere il verbo della bicicletta nei confronti di chi ancora non ne conosce la bellezza, la praticità, le risposte ai tipici luoghi comuni, gli aspetti economici o il substrato culturale.

La bellezza ed eleganza della Lagerbäck ci accompagna per tutte le pagine soffermandosi anche e con precisione su fenomeni politici quali #salvaiciclisti, sull’importanza della prima colazione, su come si affronta il “dramma” di una foratura e sulla piaga del mal tempo che, nonostante tutto, non impedisce certo agli svedesi di usare la bicicletta.
Così come in passato il sorriso di Filippa l’ha portata ad essere la testimonial di un noto brand di chewing gum, allo stesso modo adesso la sua immagine e le sue parole diventano qui lo strumento per la promozione all’uso di questo meraviglioso mezzo di trasporto. Insomma, è uno spot pubblicitario di 141 pagine.

I contenuti del libro sono stringati, mai pesanti e molto scorrevoli, impreziositi anche da scritti di Nicola Savino (Presentatore TV e Radio) , Daniele Bossari (presentatore e marito della Lagerbäck), Eugenio Galli (Presidente FIAB Ciclobby Milano), Giuliano Pisapia (sindaco di Milano). Unica possibile pecca è forse un eccesso di foto che risulta però perfettamente in linea con il messaggio di fondo del libro: la bici non è un mezzo di trasporto da sfigati o da fricchettoni. Andare in bici è da fighi!

Io pedalo e tu? non è un libro per cicloappassionati o ciclofanatici e non è neanche un testo di introduzione alle mille tematiche che riguardano la bici, questo libro è per tutte quelle persone che fanno fatica a scollare il culo dal divano e gli occhi dalla TV, che ogni volta che escono di casa impugnano in automatico le chiavi della macchina e che sanno esattamente chi è Filippa Lagerbäck e vorrebbero essere come lei o come suo marito.

Corso correlato

Masterclass in Meccanica Ciclistica
1.799
Acquista
Meccanica Base 1
199
Acquista
Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti