MENU
viaggi girolibero

Trenitalia: l’abbonamento annuale treno+bici è competenza delle regioni

News • di 16 Gennaio 2015

Dopo le oltre 50.000 firme raccolte da Sara Poluzzi a sostegno della propria richiesta di poter usufruire di un abbonamento annuale bici+treno come avveniva fino alla fine del 2014, arriva finalmente una nota da Trenitalia che, però, è destinata a gelare i cicloattivisti di tutta Italia.
bici treno rosso del bernina 2
A svelarlo è l’agenzia di stampa AdnKronos che riporta come la decisione di un eventuale abbonamento treno più bici sui convogli regionali spetti alle Regioni e non a Trenitalia.
Ciascuna Regione, infatti, nell’ambito del contratto di servizio con le imprese ferroviarie, può autonomamente stabilire anche l’introduzione di forme di abbonamento particolari per i servizi di propria competenza, incluso quello che prevede il trasporto delle bici a bordo dei treni regionali”.
Nulla preclude quindi “l’autonoma scelta delle singole Regioni di stabilire forme di abbonamento o altre agevolazioni per il trasporto delle biciclette sostenendone il costo”. I servizi di trasporto regionale, rileva Trenitalia, “sono da molti anni gestiti dalle Regioni che, attraverso il contratto di servizio stipulato con l’affidatario del servizio, ne stabiliscono la programmazione e quindi i treni da effettuare, le relazioni da servire, la frequenza e gli orari, nonché i prezzi di abbonamenti e biglietti. Otre alle eventuali agevolazioni, a fronte di un corrispettivo destinato a coprire la differenza tra i costi di produzione e i ricavi da traffico”.






Una risposta a Trenitalia: l’abbonamento annuale treno+bici è competenza delle regioni

  1. Enrico Balugani ha detto:

    E sui convogli non regionali, invece?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *