Il bikesharing che aiuta a crescere

22 Settembre 2015

Piccoli ciclisti pedalano le bici in condivisione del Comune all’insegna della mobilità sostenibile. A Milano è partito Junior BikeMi, servizio di bikesharing appositamente dedicato ai bambini di età compresa tra i 5 e gli 11 anni. Ventuno biciclette in condivisione a disposizione per girare e divertirsi all’interno del Parco Sempione (in fase di avvio le bici dei piccoli potranno essere disponibili gratuitamente il sabato e la domenica dalle 9 alle 19). È questa la novità di BikeMi, presentata domenica mattina in piazza Castello alla presenza del sindaco di Milano Giuliano Pisapia, dell’assessore alla Mobilità e Ambiente Pierfrancesco Maran e di Sergio Verrecchia, Contracts, Development & Bike Sharing Director di Clear Channel, nell’ambito della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile.

MILANO_JUNIOR_BIKEMI_6

Milano dunque guarda a Parigi – che tempo fa aveva già avviato il suo baby bikesharing P’tit Vélib – e diventa la prima città italiana ad avere un servizio di bikesharing riservato ai più piccoli. Le ventuno bici del Junior BikeMi, fornite come quelle per adulti da Clear Channel, sono state collocate in un’apposita stazione in piazza Castello, vicino all’allestimento “Nevicata 14”, per consentire ai bambini di raggiungere comodamente il Parco Sempione e divertirsi a esplorarlo con i propri genitori.

MILANO_JUNIOR_BIKEMI_3

Il sindaco Giuliano Pisapia è soddisfatto: “Possiamo ormai dire che Milano va a due ruote. I nostri bambini e ragazzi sulle bici di BikeMi sono una bella immagine di gioia. Una novità unica nel panorama italiano, che dimostra il nostro impegno verso i più piccoli. A Milano è nato e sta crescendo giorno dopo giorno un nuovo modello di mobilità in condivisione, che si differenzia non solo per i numeri, ma anche e soprattutto per la qualità dei servizi messi in campo. Bambini e genitori insieme potranno divertirsi, rispettando l’ambiente ed è questa la miglior fotografia di una città sostenibile e vivibile”. Accanto alla stazione Junior BikeMi è stata installata una nuova rastrelliera tradizionale, sia per consentire ai genitori di seguire in bici il proprio figlio al parco, sia per allargare ulteriormente la rete di stazioni BikeMi in centro città.

MILANO_JUNIOR_BIKEMI_2

“Dopo il successo delle bici a pedalata assistita, oggi si aggiunge un nuovo tassello all’offerta di mobilità sostenibile in città. BikeMi cresce ancora, dimostrandosi un sistema solido e tra i più avanzati a livello europeo”, afferma l’assessore alla Mobilità e Ambiente Pierfrancesco Maran. “È anche grazie al bikesharing se le persone che scelgono le due ruote per muoversi sono in continuo aumento e penso che trasmettere ai più piccoli i valori della sostenibilità sia il modo migliore per avere una città sempre più a misura di bicicletta. I bambini di oggi sono gli adulti di domani”.

MILANO_JUNIOR_BIKEMI_4

“Clear Channel è felice di intervenire a questo evento, non solo come realizzatore del servizio, ma anche come sponsor, sostenendo tutti i suoi costi di gestione”, conclude Sergio Verrecchia, Contracts, Development & Bike Sharing Director di Clear Channel. “L’intenzione è di offrire una piccola e simbolica opportunità di educazione ambientale ai milanesi del futuro per una città sempre più ecosostenibile. È una prima sperimentazione che potrà a breve allargarsi anche con altre stazioni”. Ad oggi BikeMi conta 3.650 biciclette tradizionali, 1.000 a pedalata assistita , 255 stazioni e una media di 12.000 prelievi al giorno.

Fonte | Comune di Milano

Corso correlato

Masterclass in Meccanica Ciclistica
1.799
Acquista
Meccanica Base 1
199
Acquista
Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti