L’imprestabici dei bambini di Reggio Emilia

26 Maggio 2016

Bikes in traffic
L’imprestabici è un progetto innovativo di mobilità sostenibile che prende il via oggi – giovedì 26 maggio – alla scuola dell’infanzia comunale 8 marzo di Reggio Emilia: mamme, papà, nonne e nonni, dopo aver accompagnato i bambini alla scuola dell’infanzia potranno prendere in prestito una bici all’interno della scuola e con quella andare al lavoro, oppure a fare la spesa o semplicemente in giro per la città.

Il progetto è nato direttamente dai bambini, ma è stato supportato dalla rete di genitori, cittadini del quartiere e dal Consiglio Infanzia Città: d’altra parte Reggio Emilia è conosciuta nel mondo per la sue Scuole d’infanzia ed è al primo posto in Italia per estensione della rete ciclabile rispetto al numero di abitanti. Una città a misura di bambini e biciclette.

In fase embrionale, il progetto era stato pensato come semplice tettoia per custodire le biciclette alla fine della giornata e nei mesi invernali ma poi si è ampliato diventando “L’imprestabici”: funzionerà dal lunedì al venerdì dalle 7:30 alle 19 (orario in cui è in servizio il personale della scuola) e, grazie ad un regolamento di prestito, redatto a cura dei genitori del Consiglio Infanzia Città, è a disposizione dei genitori della scuola, degli ‘amici fidati’ dei genitori e ovviamente dei bambini per prendere a prestito le biciclette e utilizzarle nel modo più soggettivo e personale.

Lo scorso anno scolastico la scuola dell’infanzia 8 marzo, grazie alle iniziative di auto-finanziamento dei genitori, ha acquistato una nuova tettoia che – con il contributo dell’ufficio tecnico dell’Istituzione e al lavoro volontario di tanti genitori e cittadini – è stata attrezzata come una vera e propria officina per consentire ai genitori e ai bambini di riparare le biciclette.

Al progetto hanno dato il proprio contributo l’Ufficio Tecnico dell’Istituzione Nidi e Scuole dell’Infanzia, Gianfranco Fantini di Fiab Reggio Emilia e Anna Cozzini, architetto di quartiere del Comune di Reggio Emilia.

La scuola dell’infanzia 8 Marzo vanta una lunga tradizione di progetti con le biciclette, complice anche la collocazione della scuola, che si affaccia direttamente sulla ciclo pedonale del Lungo Crostolo, grazie a un cancello, anch’esso progettato dai bambini e realizzato alcuni anni fa dai genitori della scuola, che consente un accesso diretto e abituale dalla città alla scuola e dalla scuola verso l’esterno.
header-sito-CBS_Mobility16_blu (1)

Corso correlato

Masterclass in Meccanica Ciclistica
1.799
Acquista
Meccanica Base 1
199
Acquista
Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti