MENU

I 5 consigli di Mr. Roy per i bambini che pedalano

News • di 31 Ottobre 2016

mr_roy_in_evidenza
Un po’ insegnante, un po’ fratello maggiore: Mr. Roy dispensa consigli sulla sicurezza stradale ai bambini che vanno in bicicletta, mettendoli in guardia sui pericoli della strada e sui comportamenti da tenere in sella. Non si tratta di una persona in carne ed ossa ma del personaggio di un fumetto e rientra in un progetto educativo per giovani ciclisti, in collaborazione con ECF (European Cyclists’ Federation) e FIAB (Federazione Italiana Amici della Bicicletta), lanciato da Selle Royal.

Mr. Roy, che supporta i bambini che pedalano, ha la forma di una sella, porta gli occhiali e indossa un papillon. Per consigliare i giovani ciclisti su come pedalare in sicurezza, Mr. Roy ha stilato un elenco con 5 regole base (e loro relativa spiegazione).

1. Rispetto

Alla base c’è il rispetto per tutti: “Non c’è nessun Re della strada”, afferma Mr. Roy e per questo la strada va considerata come uno spazio da condividere con gli altri utenti all’insegna del rispetto reciproco, il primo passo per garantire la sicurezza propria e altrui.

mr_roy_1

2. Ciclabili

Un altro consiglio riguarda l’utilizzo di piste e corsie ciclabili che rappresentano la scelta più sicura dove pedalare – cioè a distanza dal traffico automobilistico – e occorre anche fare attenzione agli incroci e alle intersezioni tra le corsie ciclabili, soprattutto quando iniziano/finiscono: bisogna farsi notare per attraversare in sicurezza.

BELLUNO_CORSIA_CICLABILE

3. Segnali stradali

Strettamente legata al tema della sicurezza c’è la conoscenza dei segnali stradali: imparare i rudimenti del Codice della Strada – divieti, stop, precedenze – è utile per riuscire a interpretare diverse situazione, per sapere come e quando guardare e segnalare che si sta effettuando un cambio di corsia o una svolta. Insomma: un modo pratico per usare le strade in sicurezza.
bambino-chiama-il-semaforo

4. Visibilità

“Più gli altri ti vedranno, più sarai al sicuro”, dice Mr. Roy. Quindi: luci della bici, sticker catarifrangenti e abbigliamento riflettente/fluorescente possono essere un valido aiuto per aumentare la visibilità dei giovani ciclisti (e in alcuni casi è obbligatorio accendere le luci e indossare abbigliamento ad alta visibilità). Dunque: più illuminati per essere più visibili.


aida

uk-bike-to-school

5. Casco

L’ultimo consiglio di Mr. Roy riguarda il casco: lui invita i bambini che pedalano ad indossarlo sempre – e della giusta misura, in modo tale da vedere e sentire bene – per proteggere la testa in caso di urto. Però bisogna fare attenzione: deve essere comodo e avvolgente, con il cinturino ben allacciato e mantenere le orecchie scoperte per consentire a chi lo indossa di sentire bene i rumori circostanti (e individuare per tempo eventuali pericoli).

mr-roy-sicurezza-bici

Dopo queste 5 regole di base c’è uno spazio bianco lasciato vuoto apposta: la sesta regola per pedalare in sicurezza possono disegnarla direttamente i bambini inviando e condividendo il loro fumetto con gli organizzatori della campagna per la sicurezza dei giovani ciclisti cliccando qui.

Quello tra Selle Royal e FIAB/ECF rappresenta un ottimo esempio di collaborazione tra realtà profit e non profit per lo sviluppo della mobilità ciclistica.

A noi non resta che augurarci che molti altri ancora ne seguano.







Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *