Milano e lo shopping di Natale senz’auto

13 Dicembre 2016

Santa with gifts
Fare acquisti per le Feste in modo sostenibile, senza prendere l’auto ma andando piedi, coi mezzi pubblici o pedalando: a Milano l’iniziativa promossa dalle associazioni Fiab Ciclobby e Genitori Antismog ha l’appoggio anche di Confesercenti. Una novità che dimostra, proprio in questi giorni di emergenza smog, un impegno comune per cercare di ridurre il traffico a motore in città: una necessità per migliorare la qualità della vita e tutelare la salute dei cittadini.

Una misura che può anche rilanciare il commercio di prossimità, come sostiene il presidente di Confesercenti Milano Andrea Painini: “Sempre più commercianti hanno capito che una città meno trafficata e più vivibile non solo non danneggia gli affari, ma può al contrario incentivarli fortemente”. Quindi va sfatata l’idea, ancora molto radicata, che la limitazione dell’uso dell’auto privata in città danneggia gli affari dei commercianti.

Marco Ferrari e Guia Biscàro, rispettivamente presidenti di Genitori Antismog e FIAB Milano Ciclobby, sottoscrivono: “Il quartiere cittadino è un naturale shopping center diffuso: bisogna restituire spazio alle persone per camminare, per spostarsi in bicicletta in sicurezza e tranquillità; solo così si recupera vita sociale e gli affari vanno meglio”.

La campagna di comunicazione è in corso e i negozi aderenti all’iniziativa espongono in vetrina la locandina che invita le persone a fare gli acquisti natalizi a piedi, in bicicletta, coi mezzi pubblici. E per facilitare il trasporto degli acquisti le associazioni promotrici stanno sensibilizzando i negozianti di Milano a offrire il servizio di consegna a domicilio in bicicletta: una soluzione a impatto zero che viene incontro alle esigenze dei clienti.

I negozi sensibili al problema possono aderire al progetto di Genitori Antismog “Negozi Amici dell’Aria”: una rete culturale che promuove l’idea che la salute dei polmoni e la salute degli affari si curano con la stessa medicina; e anche scegliere di diventare Ciclobby Point, distinguendosi così per avere a cuore la vivibilità della città e l’attenzione verso una mobilità sostenibile, senz’auto.

Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti