MENU

Cellulare alla guida: salta l’aumento delle sanzioni in manovra

News • di 11 Dic 2017

Il provvedimento sull’aumento delle sanzioni per chi usa uno smartphone mentre guida un’automobile non sarà ammesso in aula per il dibattimento. Stessa sorte per il provvedimento che prevedeva l’obbligo di allarmi per i seggiolini dei bambini.

cellulare alla guida

Queste norme non potranno essere dibattute durante il procedimento di approvazione della manovra finanziaria a causa della loro estraneità alla materia finanziaria o fiscale.

La Commissione Bilancio della Camera ha assegnato questa sorte in totale a circa 2000 emendamenti alla manovra.

Il provvedimento prevedeva, per chi guida e contemporaneamente usa il cellulare, la sospensione della patente e la decurtazione di 10 punti.

Il premier Gentiloni ha commentato che la legge di bilancio «non può essere una nuvola di segnali in direzioni svariate […] Questo è un messaggio alla politica, cerchiamo di concentrare forze e risorse sui grandi obiettivi». Se non è “grande” l’obiettivo di diminuire il numero di morti e feriti sulle nostre strade ci chiediamo cosa possa esserlo. D’altra parte, appare sostanzialmente corretta la decisione di metodo, per cui misure che riguardano la sicurezza sulle strade non possono essere prese all’interno di leggi che trattano di altre materie. Le leggi italiane in materia sono già sufficientemente confuse.

Per questo è importante che venga approvata velocemente dal Senato la legge Quadro sulla mobilità ciclistica, che riconoscerebbe alla bici quella pari dignità come mezzo di spostamento che di fatto già ha in altre nazioni europee.

Vedi anche: Il governo e il PD alla prova della Legge Quadro.





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *