Perché l’auto elettrica non è mobilità sostenibile

4 Aprile 2018

Domenica. Sole.
Famiglia.
Una città di mare infradiciata da due giorni di acquazzoni.
Il caffè è necessario per iniziare la giornata.
La radio passa una pubblicità che attira la mia attenzione.

Squillo di trombe “da oggi il modello X sarà solamente elettrico. Da oggi la mobilità sostenibile è realtà!!”

Brividi e silenzio in sala.

Ma come sarebbe che “da oggi la mobilità sostenibile è realtà”?

L’aggettivo “sostenibile” significa “che può essere sostenuto”, ma è sostenibile un continuo aumento della flotta auto nel paese con il più alto tasso di motorizzazione in Europa?


Crediti immagini: Incidenti Stradali e Parcheggio Selvaggio a Milano

La mobilità sostenibile non può essere ridotta a un elettrico da 90 cavalli.

Sostenibile non è cambiare il sistema di alimentazione dei motori.

Sostenibile è ridurre il traffico e restituire il tempo alle persone. Perché le strade devono essere pensate per tutti gli utenti della strada.

Oggi la grande sfida è decongestionare le nostre città dalla presenza troppa invasiva di auto che fagocitano lo spazio pubblico.

Marciapiedi, piazze, vicoli sono invasi da auto parcheggiate che vengono utilizzate solamente per un’ora al giorno.


La mobilità sostenibile non è la guerra all’auto o il solo perseguimento di un saldo ambientale positivo, seppure necessario.

La mobilità sostenibile è un’alternativa efficiente ed efficace al mezzo privato a motore dando strada alle persone.

Caro produttore di auto elettriche, la storia della mobilità sostenibile non ce la beviamo più.

Oggi, c’è una nuova generazione che non accetta la superficialità del trattare temi così importanti e determinanti per il futuro delle nostre città e dei nostri figli con un banale 90 cv elettrico.

Vogliamo spazio. Rivogliamo lo spazio che ci è stato tolto.

Corso correlato

Masterclass in Meccanica Ciclistica
1.799
Acquista
Meccanica Base 1
199
Acquista
Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti