MENU

L’Italian Cycling Embassy all’Università di Ferrara

News • di 14 maggio 2018

Secondo l’organismo delle Nazioni Unite Un-Habitat, nel corso del terzo millennio le città saranno l’elemento trainante dell’economia globale e queste finiranno per accogliere la maggior parte della popolazione.
La grande sfida sarà quindi consentire a tutti gli abitanti una giusta qualità della vita e la possibilità di muoversi in modo rapido, efficiente e sostenibile.
Il paradigma novecentesco incentrato sull’automobile privata a motore ha dimostrato ampiamente i propri limiti e le proprie inefficienze. La sfida sarà quindi reinventarsi un modello urbano vincente in grado di soddisfare le esigenze dei cittadini e degli operatori economici e sociali.

È per rispondere a queste sfide che il Dipartimento di Economia e Management dell’Università di Ferrara, in collaborazione con l’Italian Cycling Embassy, realizzerà un pomeriggio di formazione dal titolo “Going Slow/Going Far: Ridisegnare la città attraverso una nuova idea di mobilitàMartedì 15 Maggio presso l’Urban Center di Ferrara.
Saranno relatori alcuni dei principali esperti del panorama nazionale sul tema della mobilità nuova e dell’urbanistica. Tra questi, l’Arch. Matteo Dondé che presenterà i risultati di un recente intervento dal basso a Milano dove, con un po’ di nastro adesivo e qualche elemento di arredo urbano ha cambiato il volto del quartiere Corvetto. Paolo Gandolfi, già parlamentare e relatore della Legge Quadro sulla Mobilità ciclistica affronterà la questione dal lato della pubblica amministrazione e del legislatore individuando cosa è necessario fare per ottenere un reale cambiamento nelle nostre città. Simona Larghetti di Dynamo presenterà il caso di una comunità che fa impresa diventando attore del cambiamento. Paolo Pinzuti, CEO di Bikenomist spiegherà le logiche sottese a un modello economico incentrato sulla Mobilità Nuova.

L’introduzione sarà affidata a Davide Lazzari che presenterà il progetto dell’Italian Cycling Embassy e al professore Giangi Franz del Dipartimento di Economia e Management dell’Università di Ferrara con un intervento dal titolo “Mobilità, comportamenti, clima e città”.
Le conclusioni saranno affidate all’architetto Giuseppe Piras.

L’ingresso è gratuito.

Di seguito il programma:

Going Slow/Going Far
Ridisegnare la città attraverso una nuova idea di mobilità

Ore 15.00 Saluti:

Chiara Porretta/Ilenia Crema, Urban Center, Comune di Ferrara 10 min
Davide Lazzari, Italian Cycling Embassy

Ore 15.30 Introduzione:

Giangi Franz, Dipartimento di Economia e Management, Università di Ferrara: “Mobilità, comportamenti, clima e città”
Paolo Pinzuti, CEO Bikenomist: “Economia della Mobilità Nuova”
Matteo Dondè, Bikenomist e Project manager Polinomia: “Moderazione del traffico e città gentile e inclusiva”
Simona Larghetti, Project manager Velostazione Dynamo Bologna “Comunità che fa impresa”
Paolo Gandolfi, già deputato e relatore della legge sulla ciclabilità: “Ciclabilità in Italia. Una sfida iniziata”
Aldo Modonesi, Assessore ai LL.PP e Mobilità del Comune di Ferrara: “La ciclabilità a Ferrara oggi e domani”

Ore 17.00 Dibattito
Moderatore Gianfranco Franz
Ore 18.00 Conclusioni
Giuseppe Piras, Italian Cycling Embassy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra newsletter


Privacy