MENU
viaggi girolibero

Il “Bike To School” di Torino: i tanti sorrisi di bimbi e genitori

Bike to School, News • di 25 Aprile 2019

Una via Delleani, così colorata e festosa, non si era mai vista. È davvero bastato così poco per migliorare la nostra città, il modo e il mondo in cui viviamo?

Venerdì 15 Marzo 2019, in concomitanza dello sciopero mondiale a difesa del clima, diversi genitori si sono ritrovati per accompagnare i bimbi a scuola in bici, tutti insieme.
Ritrovo di partenza in una caffetteria di una caotica via Monginevro, per una brioche grande così. E poi via, verso scuola, in un tragitto che ha unito due quartieri della Circoscrizione 3 di Torino, Borgo San Paolo e Pozzo Strada. In testa quelli già in grado di pedalare da soli, ad aprire la strada ai compagni più giovani, trasportati sui seggiolini e intenti a dimenare palloncini colorati.

Bike-To-School-Torino

Un chilometro che ha voluto dire binari del tram, clacson, gas di scarico e incroci con poca visibilità, per via delle solite auto in doppia fila. Un percorso non certo agevole e lineare, privo di una qualsiasi corsia protetta che favorisca quella mobilità ciclabile verso cui tutte le città europee si stanno muovendo.

Ma è stato il “gruppo” a fare la differenza: nessuno ad azzardare a superarti con una rasetta, per poi inchiodare poco dopo. Di colpo, tanta gentilezza e rispetto, per questa massa colorata che portava nel quartiere qualcosa di nuovo, qualcosa di bello. Passanti che si fermavano con stupore e regalavano sorrisi, meravigliati dal fatto di vedere, per strada, delle persone.

Bike-To-School-Torino

All’arrivo, maestre e operatori hanno accolto calorosamente bimbi, genitori, nonni e accompagnatori. Foto di gruppo e poi tutti dentro, che già stava suonando la campanella.
Chissà cosa gli stiamo insegnando. Chissà i bimbi cosa si sono portati dentro, nel cuore, per il resto della giornata. Qualcosa, si spera, che rimanga con loro fino all’età adulta.
Nove auto in meno in giro per le nostre strade. Nove auto fumanti in meno davanti ai cancelli della scuola. Bimbi felici, per non parlare dei genitori. Le persone, al centro di ogni cosa.

Parte dei genitori ha ripreso la bici dopo tanto tempo, perché, in fondo, aspettavano solo l’occasione giusta per tirarla fuori dal garage. Qualcun altro era ben più allenato, andandoci già ogni giorno, ma farlo insieme avrà avuto tutto un altro gusto.

Da sottolineare la presenza delle istituzioni che hanno aderito all’evento, in particolare due consiglieri della Circoscrizione 3, intervenuti alla partenza. Così come immancabile è stato il sostegno di Massimo Tocci, consigliere nazionale FIAB Onlus, e di diversi volontari che hanno reso sicuro l’attraversamento di ogni incrocio.

Bike-To-School-Torino

Vogliamo continuare a vedere quei sorrisi sui volti dei nostri bimbi.
Che possano avere un futuro, in cui sia ancora possibile respirare.







Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *