“Raccogli rifiuti abbandonati, scatta e condividi”: la campagna social #PedalaXlaTerra

28 Dicembre 2020

La bicicletta può essere un potente strumento di comunicazione, oltreché un ottimo mezzo per spostarsi in sicurezza e senza inquinare, soprattutto in questi tempi di pandemia.

Il progetto Bike Therapy di Elena Giardina – attivista, giornalista ed economista ambientale, ma anche istruttrice e guida mtb – promuove sui social la campagna di sensibilizzazione #PedalaXlaTerra, una challange fotografica che invita tutti i ciclisti e non solo, a raccogliere i rifiuti che si incontrano per strada e nei sentieri (e buttarli negli appositi contenitori, appena possibile) con la finalità di pulire l’ambiente e diffondere il messaggio contro l’abbandono dei rifiuti.

mascherina rifiuti bici

Per partecipare è sufficiente postare le foto su Instagram o Facebook – o su altri canali social del proprio profilo – ed aggiungere l’hashtag ideato ad hoc per l’iniziativa #PedalaXlaTerra.

Corso di Meccanica per Mountain Bike

Impara a mettere mano alla tua MTB con un videocorso da guardare quando vuoi, tutte le volte che vuoi.

La “sfida verde” #PedalaXlaTerra è nata per creare una corretta informazione e per contrastare il problema attuale dell’abbandono di rifiuti nell’ambiente. Le strade e i sentieri sono infatti disseminati di rifiuti abbandonati: mozziconi di sigarette, alimenti, contenitori di bevande, piccoli imballaggi e – in seguito alla pandemia di Coronavirus – anche di mascherine e guanti.

Raccolta rifiuti in bici

Per quanto riguarda le sigarette ad esempio, si stima che su 100 fumatori più di 70 abbandonano il loro mozzicone nell’ambiente. Sembrerebbe dunque che abbandonare e gettare i mozziconi di sigarette per terra sia un comportamento fortemente interiorizzato da parte dei fumatori e al quale sono abituati anche i non fumatori. Ritenere che gettare una sigaretta sull’asfalto non sia un gesto inquinante è sbagliato: perché i mozziconi invadono le reti fognarie e poi finiscono in mare.

Mozzicone di sigaretta rifiuti abbandonati raccolta in bici

“Inoltre la challenge – come dice Elena Giardina in una nota – è anche soprattutto rivolta ad escursionisti e ciclisti che vanno nei sentieri e che hanno il dovere di non abbandonare i loro rifiuti ma di raccogliere quelli che trovano lungo il loro passaggio, per mantenere intatto gli ecosistemi che attraversano. Tutte le volte che vado in mtb nei sentieri più addentrati non manca occasione di vedere, imballaggi di barrette energetiche, bottigliette di plastica e mozziconi di sigarette. Lo sport amatoriale outdoor che sia il trekking, il running o la mountain bike è fatto soprattutto per amare la Natura e tutti quelli che lo svolgono deve assumere comportamenti di tutela”.

Ogni settimana sul sito www.biketherapy.it e sulla pagina Facebook e Instagram (@bike_therapy_) verranno descritte le tipologie di rifiuti raccolti nel corso dell’iniziativa #PedalaXlaTerra.

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti