Paesi Bassi, il parcheggio biciclette che fa da spugna per l’acqua piovana [video]

30 Dicembre 2020

Un nuovissimo parcheggio per sole biciclette realizzato nei pressi della stazione ferroviaria di Zwolle, cittadina di circa 120 mila abitanti nei Paesi Bassi, promette di aiutare la città ad adattarsi ai cambiamenti climatici.

Il parcheggio, realizzato appositamente e rientrante nel più ampio piano delle ferrovie olandesi per sviluppare la mobilità bici+treno, riesce a ospitare 5.800 biciclette, tutte all’interno di una grande struttura interrata e facilmente accessibile dalla stazione.

Paesi Basssi parcheggio biciclette
L’ingresso alla velostazione con i lettori OVcard

Oltre ai 5.800 posti bici realizzati con rastrelliere a due piani (soluzione molto comoda grazie alla presenza di pistoni a gas che facilitano il parcheggio della bici e molto efficiente perché in grado di raddoppiare la superficie utile per il deposito delle biciclette) saranno disponibili 400 bici Ovfiets, l’ottimo servizio di bike sharing gestito dalle ferrovie che olandesi che non ha eguali in tutto il mondo.

Paesi Basssi parcheggio biciclette
L’organizzazione della velostazione: pannelli d’indicazione e corridoi numerati all’interno di un’architettura pensata per non creare zone d’ombra

La particolarità di questo parcheggio è legata alla possibilità che durante periodi di piogge particolarmente intense (quelle che in Italia giornalisticamente parlando vengono definite “bombe d’acqua” ma altro non sono che il risultato dei cambiamenti climatici e dell’eccessiva impermeabilizzazione del terreno) possa stoccare diverse quantità d’acqua, creando così dei bacini artificiali. Questi, sul modello delle piazze d’acqua e dei rain garden, rilasciano le acque piovane in un tempo più lungo, evitando così che il sistema fognario venga messo eccessivamente sotto stress.

Quello di Zwolle è solo uno degli ultimi parcheggi che sono stati realizzati nei Paesi Bassi, dove l’attenzione all’intermodalità treno+bici è aumentata a dismisura negli ultimi anni, garantendo alla stragrande maggioranza della popolazione del paese di potersi muovere in modo attivo e sostenibile.

Lascia un commento

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti