Buono Mobilità: dal 14 gennaio 2021 si apre una nuova “finestra” per i rimborsi

13 Gennaio 2021

Con l’anno nuovo torna il Buono Mobilità: per ottenere il bonus bici, dopo l’assalto del click day del 3 novembre 2020 che aveva polverizzato i 215 milioni di euro di fondi stanziati in appena 24 ore, la piattaforma del Ministero dell’Ambiente www.buonomobilita.it era stata nuovamente aperta (dal 9 novembre al 9 dicembre) per pre-registrare ulteriori richieste di rimborso. Ora, da giovedì 14 gennaio 2021 alle ore 9, si aprirà una nuova “finestra”, attiva fino al 15 febbraio, per poter inoltrare la documentazione e richiedere il rimborso (da parte degli aventi diritto, ndr).

buono mobilità bonus bici Ministero dell'Ambiente rimborso

Secondo quanto comunica il Minambiente in una nota, sarà possibile richiedere il rimborso “degli acquisti previsti dal Programma Sperimentale Buono mobilità effettuati tra il 4 maggio 2020 e il 2 novembre 2020. Sono stati infatti contabilizzati i fondi necessari per poter soddisfare tutte le richieste di rimborso”.

Dunque il rimborso riguarda soltanto gli acquisti già effettuati dal 4 maggio al 2 novembre 2020 e non bici, e-bike o monopattini elettrici acquistati prima o dopo tale periodo. Nei mesi scorsi aveva tenuto banco la questione “voucher“, perché molte persone che lo avevano scaricato il 3 e il 4 novembre 2020 non erano riuscite a spenderlo prima della sua naturale scadenza (30 giorni, ndr) rinunciando all’acquisto. E neanche a questo giro potranno concorrere all’assegnazione di un buono, perché la misura riguarda soltanto gli acquisti già effettuati.

Meccanica per bici da corsa e gravel, corso online Bikeitalia.it

Meccanica per Bici da Corsa e Gravel

Corso Online – Manutenzione, riparazione e regolazione della trasmissione, freni, pedali

In questa nuova fase che si apre il 14 gennaio 2021 “tutti coloro che non hanno ottenuto il rimborso, anche chi non si è pre-registrato, possono richiederlo”, prosegue ancora la nota.

Per richiedere il rimborso bisognerà essere in possesso della fattura o scontrino attestante la tipologia di bene o servizio acquistato ed identificarsi, tramite SPID, sul portalewww.buonomobilita.it”. 

Inoltre, alle 119 mila persone che che si sono pre-registrate sul portale nelle scorse settimane arriverà nei prossimi giorni una e-mail all’indirizzo indicato, per invitarli a caricare i dati e la documentazione attestante l’acquisto effettuato: fino al 15 febbraio 2021 sarà possibile accedere alla propria area riservata per apportare eventuali modifiche ai dati e alla documentazione inseriti.

Come confermato dal Ministero dell’Ambiente, i rimborsi saranno erogati successivamente al 15 febbraio 2021.

Commenti

Un commento a "Buono Mobilità: dal 14 gennaio 2021 si apre una nuova “finestra” per i rimborsi"

  1. Libera ha detto:

    Vorrei tanto capire dove di trova questa area riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti