“L’Affaire du siècle”: la Francia condannata per “inazione climatica”

10 Febbraio 2021

Un risultato storico, quello raggiunto da quattro associazioni d’Oltralpe (Greenpeace France, Oxfam France, FNH, Notre Affaire à Tous) lo scorso 3 febbraio: portare a giudizio lo Stato Francese di fronte al Tribunale amministrativo di Parigi e ottenere la sua condanna per “inazione climatica”, sancendo ufficialmente l’inadeguatezza delle misure finora attuate dal Paese a contrasto della crisi climatica.

francia condanna inazione climatica

È stato chiamato “L’Affaire du siècle”, il caso del secolo: un’iniziativa legale intrapresa nel 2018 dalle quattro associazioni con alle spalle una petizione firmata da 2,3 milioni di francesi – la più firmata di sempre. L’obiettivo era dimostrare che lo Stato Francese non si sta impegnando a sufficienza nella lotta al cambiamento climatico e non sta rispettando gli impegni presi con la comunità internazionale, quindi obbligarlo a fare di più e meglio.

Questa tesi ha avuto il riconoscimento da parte della Corte parigina, che potrebbe ora costringere la Francia a ripagare i danni o, più strategicamente, a rispettare una tabella di riforme più audace e fare sì che il paese faccia la sua parte nel rispettare gli obiettivi del Green Deal Europeo.

francia inazione climatica proteste
Proteste a Marsiglia, 8 dicembre 2018. REUTERS

Perché ci interessa?

Questa sentenza è importante per due ragioni. Perché per la prima volta i governi sono resi responsabili dei loro risultati in materia di clima, di fatto richiamando alla serietà e all’impegno concreto tutti gli altri esecutivi europei che navigano nelle stesse acque.

Il Green Deal ha posto l’obiettivo della Carbon Neutrality al 2050, cioè l’azzeramento totale delle emissioni carboniose in EU, attraverso riduzione e compensazione: raggiungere questo traguardo richiede approcci ben più decisi e coraggiosi rispetto a quanto visto finora (e ce lo ha ripetuto anche Edoardo Zanchini, vicepresidente di Legambiente, durante il suo intervento nella prima giornata di MobilitARS).

green deal carbon neutrality
Gli obiettivi del Green Deal europeo

La seconda ragione è che questo risultato è stato possibile grazie all’impegno della società civile francese. “L’Affaire du siècle” è stata una grande prova di coinvolgimento pubblico, in cui i cittadini francesi hanno vigilato e richiamato all’ordine il proprio stato in maniera legittima e democratica. Ciò a riprova di quanto sia importante la partecipazione attiva della cittadinanza nei processi di cambiamento, anche radicali come quelli stiamo vivendo di questi tempi.

inazione climatica francia

MobilitARS, per costruire un futuro sostenibile

Un grande esercizio di partecipazione e confronto è il simposio MobilitARS, organizzato da Bikenomist in collaborazione con Selle Royal Group, per offrire un contributo tangibile nella costruzione di una mobilità che aiuti a raggiungere gli obiettivi europei. In effetti, la sentenza del tribunale di Parigi è arrivata proprio durante la prima giornata dei lavori, sottolineando ancor di più l’importanza di proporre soluzioni integrate e condivise ad un modello di sviluppo che sta mostrando tutti i suoi limiti.

mobilitars mobilità futuro sostenibile

Nella giornata di mercoledì 10 febbraio, MobilitARS si discute di quanto la nostra salute fisica sia legata al sistema di mobilità urbana, proponendo soluzioni e visioni per una città finalmente sana, che sia nostra alleata nel nostro benessere e nella lotta al cambiamento climatico.

Per seguire la diretta streaming basterà collegarsi a questo link YouTube: https://youtu.be/N4F-yBlFOko

Leggi qui una presentazione della giornata dell’evento o visita il sito www.mobilitars.eu per il programma. Registrati per restare aggiornato e ricevere il link per le dirette.

Lascia un commento

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti