Come organizzare il percorso del BIKEITALIA DAY nella tua città

10 Maggio 2021

Il 2 giugno in decine di città italiane, grandi e piccole, si terrà il BIKEITALIA DAY, una festosa parata in bicicletta rivolta a chi già ama la bicicletta e i suoi vantaggi, ma anche a chi sta iniziando a scoprirli.
Se sei interessato a organizzare l’evento nella tua città devi registrarti tramite il modulo presente nella pagina principale, così da aggiungere anche il tuo evento nella mappa, e quindi consultare il manuale che ne illustra le principali attività.
Per avviare l’organizzazione dell’evento facendo in modo che il tragitto sia adatto a tutti i partecipanti, abbiamo riportato in questo articolo i principali consigli pratici.

Come scegliere il percorso?

Tra le poche regole del BIKEITALIA DAY ce n’è una relativa al punto di partenza: questo deve essere nelle immediate vicinanze del Municipio, anche per facilitare chi vorrà unirsi all’ultimo momento. Non ti resta quindi che individuare il punto di arrivo e le tappe intermedie.
Di base un buon percorso non deve toccare né strade di grande percorrenza né tangenziali, ma neppure aree pedonali troppo affollate, vicoli o strade più strette di 3 metri.

È importante individuare un punto di arrivo non troppo distante da quello di partenza, per evitare che alla conclusione della pedalata i partecipanti siano costretti a pedalare a lungo e su tragitti in parte diversi da quelli lungo i quali sono arrivati al punto di partenza (è sempre meglio rifare un percorso appena fatto).
Il punto di arrivo dovrà soprattutto essere adatto per una sosta e una merenda in modo che tutti possano appoggiare la propria bicicletta, mangiare qualcosa e festeggiare la conclusione della parata, osservando il distanziamento fisico e le normative di sicurezza. Per questo sono da privilegiare parchi, aree verdi e piazze, in ogni caso luoghi lontani dal traffico veicolare per evitare rumore e smog.

Le tappe della parata sono altrettanto importanti perché, oltre a permettere ai partecipanti di scoprire un modo nuovo di conoscere la propria città, serviranno come momento di sosta per aspettare i gruppetti che saranno inevitabilmente rimasti indietro. Per le soste sono quindi da preferire monumenti, parchi e altri luoghi pubblici, etc. che consentano di ammirare la città nel rispetto del distanziamento fisico. Puoi anche verificare che ci siano fontane, panchine o esercizi pubblici aperti, perché durante la pausa qualcuno potrebbe aver bisogno di usare i servizi igienici, di bere un po’ d’acqua o di sedersi.

photo credit @GloriaSoverini


Per definire la durata della pedalata considera che il percorso deve essere tra i 10 e i 15 km e che per essere compiuto senza fatica da persone di diverse capacità puoi stimare una velocità media di 10 km/h. Inoltre non dimenticare che ogni tappa può richiedere fino a 5 minuti per la fermata e altrettanti per la ripartenza, e che questi tempi possono crescere all’aumentare delle persone partecipanti.

Una volta definito a grandi linee il percorso è necessario verificare le eventuali difficoltà: quali salite, condizioni del fondo stradale, tempi semaforici, etc.
Il percorso deve infatti essere accessibile anche a chi non pedala tutti i giorni, per cui quella che per alcuni è una semplice pendenza per altri può risultare un ostacolo difficile da superare, mentre lo spirito del BIKEITALIA DAY è di essere un’iniziativa inclusiva aperta a tutti i tipi di persone in bicicletta.

Ora non ti resta che fare la lista dei luoghi toccati dal BIKEITALIA DAY, ti servirà per la presentazione della richiesta di autorizzazione all’amministrazione locale.

BIKEITALIA DAY

Definisci il tracciato

Una volta individuato il percorso ideale per la pedalata non ti resta che definire il tracciato per poter successivamente procedere con l’organizzazione della pedalata, progettare eventuali attività e richiedere il permesso all’amministrazione comunale. 

Se non hai una carta fisica della città, puoi usare diversi servizi e app utili per pianificare il percorso. Il più semplice e immediato è Google Maps, che di recente ha introdotto l’opzione ‘in bici’ e consente di visualizzare e calcolare tragitto, durata e difficoltà di una pedalata come nel tuo caso.
Di seguito abbiamo riportato le istruzioni principali.

Google Maps percorso bici Milano Monza Bikeitalia Bikenomist

Crea la mappa:

  • apri Google Maps sul tuo browser, perchè da App per smartphone la gestione del percorso è meno immediata;
  • clicca sul menù in alto a sinistra, scorri verso il basso e clicca su “I tuoi luoghi”;
  • clicca quindi sulla scheda “Mappe”, scorri verso il basso e seleziona “Crea Mappa”;
  • a questo punto si aprirà una nuova finestra che visualizza la mappa del paese.

Dai alla mappa il nome dell’evento:

  • nel campo di ricerca principale, in alto a sinistra, inserisci il luogo di partenza, p. es.  “Municipio di Domodossola”;
  • aggiungi il Pin – puntatore – alla mappa, e rinominalo usando “Partenza BIKEITALIA DAY DOMODOSSOLA”).

Ora passa alla costruzione del percorso:

  • sotto la tab di ricerca, clicca sull’icona “Traccia una linea”, la terza da destra;
  • per comodità scegli “aggiungi linea o forma”;
  • inizia a disegnare il tracciato che vorrai effettuare durante la pedalata, tappa dopo tappa, e alla fine conferma il tracciato cliccando “invio”. 

Salva adesso il percorso: 

  • inserisci ora il nome del percorso, clicca su “Salva” nella parte in basso a sinistra della finestra pop-up del percorso, e quindi visualizzerai la lunghezza del tracciato; 
  • una volta terminato il percorso, aggiungi le tappe, clicca su “aggiungi indicatore” e riposiziona il pin sulla mappa;
  • Inserisci tutti i pin necessari, rinominali, aggiungi descrizioni ecc. 

Condividi il percorso:

  • puoi rendere pubblica la mappa cliccando su “Condividi” nella colonna presente sulla sinistra dello schermo, a questo punto si aprirà una finestra in cui potrai rinominare la mappa con il nome dell’evento es. “BIKEITALIA DAY MILANO”, e per confermare potrai cliccare “OK”;
  • a questo punto si aprirà una nuova finestra, per rendere visibile la mappa a chiunque sia in possesso del link devi modificare le impostazioni di visualizzazione cliccando su “Modifica” e scegliendo l’opzione “Pubblico sul web” così che tutti possano vedere la mappa;
  • copia il link, che potrai poi diffondere attraverso i canali di comunicazione, e conferma cliccando su “Salva”;
  • a questo punto puoi stampare la mappa o esportarla semplicemente cliccando sui tre pallini in alto a sinistra, a lato del nome della mappa e selezionare la migliore modalità di condivisione. 

Oltre a questo strumento puoi usare anche Opencyclemap, piattaforma collaborativa basata su Openstreetmap, che riporta percorsi ciclabili e risorse utili per giri brevi e lunghi (tettoie per ripararsi dalla pioggia, parcheggi per bici, officine, etc.).

Fai una prova e (eventualmente) correggi il giro

Una volta definito il tracciato fai un giro di prova in condizioni analoghe a quelle della pedalata: essendo prevista per un giorno festivo fai la prova durante un weekend partendo nello stesso orario, le 16.00. 

Coinvolgi persone con biciclette ed esperienza diverse e a fine tragitto confrontati con loro per raccogliere feedback e impressioni, che ti saranno utili per continuare l’organizzazione dell’evento, eventualmente correggendo delle parti del tracciato usando gli strumenti che hai già impiegato.

Non ti resta quindi che seguire le attività illustrate nel manuale disponibile nella pagina principale dell’evento, avendo cura di esserti precedentemente registrato con il modulo presente nella stessa pagina, così da aggiungere anche il tuo evento nella mappa e poterti far contattare da altri potenziali partner locali.

Lascia un commento

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti