Google Maps: opzione bici finalmente disponibile anche in Italia

11 Dicembre 2020

Google Maps introduce l’opzione “in bici” per pianificare i percorsi ciclabili anche in Italia: una novità che stavano aspettando in molti e che si è materializzata sugli schermi degli smartphone e dei computer degli utenti italiani il 10 dicembre 2020 senza una comunicazione ufficiale da parte del Colosso di Mountain View.

In realtà già a luglio scorso Google aveva pubblicato sul suo blog un articolo in cui annunciava miglioramenti in vista per i ciclisti a livello globale su Maps, senza specificare quando sarebbero stati implementati né dove.

Per quanto riguarda le informazioni sui percorsi ciclabili – che appunto recentemente sono state implementate anche per l’Italia – Google in questi mesi ha continuato a lavorare per fornire informazioni aggiornate sul miglior percorso ciclabile possibile, grazie a un mix che tiene conto di diversi aspetti: non solo immagini e dati forniti dalle autorità locali, ma anche deep learning e reti neurali; oltreché le segnalazioni degli utenti stessi per avere su Google Maps una situazione sempre aggiornata sul miglior percorso da fare in bicicletta.

Non è un caso che proprio quest’anno, dopo la pandemia, le indicazioni stradali per ciclisti in Google Maps abbiano assunto un’importanza sempre maggiore, come confermano da Big G: “Dieci anni fa abbiamo introdotto le indicazioni stradali per ciclisti in Google Maps. Ora è disponibile in quasi 30 paesi in tutto il mondo e milioni di persone lo usano ogni giorno. Man mano che le abitudini in bicicletta cambiano, soprattutto con l’evoluzione delle situazioni legate alla pandemia da COVID-19, aggiorniamo costantemente queste informazioni per aiutare a scoprire il percorso ciclabile più affidabile”.

In molte città d’Italia, come in quelle di numerose altre Nazioni, fin dal primo lockdown di marzo sempre più persone hanno scelto di utilizzare la bicicletta per i propri spostamenti, ritenendolo un modo più sicuro. Lo dimostrano anche i dati relativi alle richieste di indicazioni stradali in bicicletta su Google Maps che – laddove il servizio era disponibile – hanno registrato un aumento del 69% rispetto al mese di febbraio 2020, prima dello scoppio della pandemia.

In Italia il boom della bicicletta si è prodotto durante il primo lockdown ed è continuato in primavera e nei mesi estivi, grazie anche alla misura del bonus bici che – nonostante inevitabili problemi, dovuti ad errori di valutazione nella scelta dei tempi – ha avuto un impatto sul settore con un aumento esponenziale della domanda di biciclette. L’attenzione di Google per il mercato italiano è dunque comprensibile anche alla luce di un aumento di bici in circolazione.

Google Maps percorso bici Milano Monza Bikeitalia Bikenomist

Questa nuova funzione per il territorio italiano mette in evidenza i tempi stimati di percorrenza in bici che, a differenza di quelli in auto, non sono soggetti agli ingorghi e ai rallentamenti dovuti al traffico motorizzato: lo abbiamo verificato pianificando l’itinerario in bici tra la sede di Bikeitalia al centro di Milano, in Corso Garibaldi 71, e la nostra Scuola di Monza, in Via S. Martino 5. Il percorso più veloce in bici – quello che passa per Viale Sarca, proprio dove noi di Bikenomist abbiamo immaginato la greenway “MIMO” – è di 16,9 chilometri e si copre sempre in 55 minuti.

Lo stesso tragitto fatto in macchina ha un tempo di percorrenza variabile tra 26 e 55 minuti (a seconda dell’orario, ndr), ma non tiene conto del tempo da impiegare all’arrivo per cercare parcheggio e degli imprevisti lungo la strada. Inoltre spostarsi in bici è salutare e non costa niente: andare in auto sottopone a stress, crea inquinamento e ha un costo.

La notizia di questa novità di Google Maps è stata accolta con gioia sui social nei gruppi che si occupano a vario titolo di mobilità ciclistica, ma in particolare la più soddisfatta è stata l’Associazione Salvaiciclisti Bologna: proprio loro qualche anno fa avevano promosso una petizione sulla piattaforma Change.org per chiedere al Colosso di Mountain View di implementare i percorsi per bici anche in Italia.

Ci auguriamo che questa novità possa essere di buon auspicio per l’anno che verrà: per avere sempre più bici che si muovono in città, aumentando i viaggi sulle due ruote a pedali che migliorano la mobilità di tutti.

Commenti

20 Commenti su "Google Maps: opzione bici finalmente disponibile anche in Italia"

  1. SILVIA ha detto:

    Buongiorno, dato che il vostro articolo indica che la rete di ciclabili segnalate da Google Maps può essere migliorato grazie a “immagini e dati forniti dalle autorità locali, ma anche deep learning e reti neurali; oltreché le segnalazioni degli utenti stessi”, potreste indicare come un utente può segnalare un percorso o come una autorità locale (Comune? Polizia stradale?) può farlo?

  2. Maurizio ha detto:

    Peccato che ad un anno di distanza continui a funzionare malissimo.
    Continua a non indicarti le piste ciclabili
    Continua a non farti vedere strade al di fuori di quelle per le auto: è impossibile pianificare itinerari per biciclette, ti “porta” sempre sulla strada

  3. Antonio ha detto:

    Non vedo l’opzione bici su google maps..come faccio per vederlo grazie…

  4. Volker ha detto:

    Ho accolto con grande interesse l’annuncio di Google Maps riguardante la navigazione per bici in Italia.
    Dopo aver ricevuto l’annuncio da Google ho subito provato, sia sul loro sito web, sia su smartphone, con percorsi in città a Padova e anche nel raggio di una trentina di km attorno.
    Il risultato è, purtroppo, deludente. Praticamente non funziona.
    Propone spesso dei percorsi meno adatti per ciclisti perché ignorano piste ciclabili o ciclo-pedonali (perché non sono presenti sulla loro mappa).
    Ma, peggio, propone anche percorsi che ignorano il codice della strada, violando sensi unici o divieti per bici.
    La ciliegina sulla torta è che GoogleMaps considera tutti i sentieri stretti all’interno dell’antico Orto Botanico di Padova (che richiede anche il biglietto) ciclabili e ti manda in bici su di essi (vedi la figura sotto).
    Onestamente non capisco che cosa hanno combinato.

    Dichiarazione: oltre a attivo socio FIAB, sono contributore volontario per la “concorrenza” open-data di Google, cioè OpenStreetMap, cui dati vengono da anni utilizzati da dispositvi di navigazione (come Garmin) e vari app su smartphone per la navigazione per bici in città a per il cicloturismo. Inoltre praticamente tutti i siti per la pianificazione di ciclo-escursioni, come Bikemap, AllTrails, Ride with GPS, komoot, outdooractive, ecc utilizzano da anni dati OpenStreetMap.

  5. Antonio Zonta ha detto:

    Sono MOLTO contento di questa novità di Google Maps, mia moglie ed io abbiamo acquistato da circa 2 anni due E-BIKE da trekking, e ci divertiamo ad andare nei nostri colli Vicentini, spero che Maps ci faccia scegliere (dove è possibile) dei percorsi panoramici e in piena sicurezza. EVVIVA.

  6. Bibi Bellini ha detto:

    era ora! Con Sara Poluzzi ben 12 anni fa, lanciammo una petizione italiana ricalcandone una americana ! https://www.ilikebike.org/2008/03/google-maps-bike-there-2/ Ci voleva il Covid anche per questo. E’ proprio un cambio d’epoca quello in corso! E la bici c’e’

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti