In palestra e al lavoro con la bici al sicuro, a Sesto San Giovanni arrivano gli smart pod - Bikeitalia.it

In palestra e al lavoro con la bici al sicuro, a Sesto San Giovanni arrivano gli smart pod

3 Marzo 2022

Lasciare la propria bici di fiducia al sicuro (non il ferro vecchio da utilizzare per andare in stazione, ndr) per raggiungere un appuntamento di lavoro o per andare in palestra è una realtà che si sta sperimentando a Sesto San Giovanni.

Si tratta di una prima installazione ancora in via sperimentale per testare i benefici di un servizio di parcheggio sicuro e tecnologico, parliamo del posizionamento di due box automatizzati di BCPOD per il parcheggio delle biciclette all’interno del cortile di Co+Fab, a Sesto San Giovanni (Milano).

BCPOD bici al sicuro
I due box di BCPOD

Chi frequenta lo spazio di Co+Fab di Sesto ha infatti la possibilità di lasciare la propria bici all’interno dei box BCPOD, startup del parcheggio sicuro e tecnologico, che sta iniziando a installare i primi pod in diverse città italiane.

La soluzione consente di lasciare la propria bici in luogo sicuro ma per un tempo limitato: i pod non nascono infatti per essere installati in luoghi dove il mezzo deve restare parcheggiato diverse ore (si pensi alle stazioni ferroviarie ad esempio) ma bensì per quei poli attrattori dove il visitatore resta per un tempo limitato (una palestra per l’appunto, ma anche una biblioteca, un cinema, un centro commerciale ecc).

Del resto per l’utente parcheggiare in un pod ha un costo (determinato dal tempo di occupazione), ma lo stesso costo, se assorbito da un esercizio commerciale, può essere invece l’occasione per offrire un servizio alternativo in grado di diversificare la propria clientela.

Parcheggiare la bici è molto semplice, basta scaricare l’app di BCPOD, verificare la disponibilità di box liberi al momento dell’arrivo e prenotare un posto. Una volta arrivati in prossima del box questo va sbloccato, si inserisce la bicicletta (nel caso di ebike la si può anche ricaricare) e poi si richiude bloccando il box.

La soluzione ideata da BCPOD si presta molto per non rinunciare agli spostamenti con la propria bici di qualità per timore del furto. La start-up aveva già fatto la sua prima comparsa in pubblico in occasione del festival BIKE-UP di Bergamo, dove i visitatori potevano testare la soluzione di parcheggio smart lasciando la propria bici parcheggiata durante la fase di test delle bici elettriche.

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti